Home CRONACAVersilia A Camaiore cambio di tariffe per il parcheggio estate-inverno

A Camaiore cambio di tariffe per il parcheggio estate-inverno

by Matteo Baudone

Dopo una serie di consultazioni non soltanto all’interno delle associazioni e dei comitati perfino dei singoli esercenti ma anche all’interno dell’opposizione, il sindaco di Camaiore Alessandro del Dotto con il presidente della Cooperativa “Città di Lucca” Carlo Bini ed il socio Stefano Bonini che gestiscono il sistema dei pagamenti dei parcheggi blu, hanno presentato il nuovo sistema di pagamento degli stalli blu su tutto il territorio del paese, arrivando fino e soprattutto al Lido dove la vita dei parcheggi interessa maggiormente con l’afflusso estivo ma non solo di turisti e semplici visitatori. Il sistema presentato vede uno sdoppiamento tra la stagione estiva e quella invernale dove gli orari passeranno da una riduzione durante l’inverno con la fascia di pagamento 8:00/20:00 e l’aumento temporale durante l’estate con la fascia 8:00/2:00.

Il cambiamento più rilevante sarà il sistema di abbonamenti per i residenti, che vede una riduzione durante la stagione invernale e un aumento durante la stagione estiva. Si potrebbe pensare che questo è un peggiorativo per eventuali residenti che lavorano sul territorio. Ma la questione si impronta sulla possibilità più agevolata che non si crei un sistema di parcheggi immobili, soprattutto sui parcheggi a pagamento, in cui più o meno le solite persone che occupano i posteggi con il diritto di farlo e non si agevola la possibilità di parcheggio temporaneo per eventuali turisti o visitatori. Soprattutto durante l’estate, che è il momento più redditizio per il turismo che si sviluppa e per tutte le strutture ricettive collegate.

Nel complesso del progetto però ci saranno tante agevolazioni per il meccanismo del posteggio a pagamento, partendo dai parcheggi potenziati per le puerpere, sotto indirizzo del Partito Democratico, che vedono la possibilità di parcheggiare più agevolmente durante il periodo della maternità. E arrivando fino alla possibilità di non dover fare code chilometriche nel periodo massimo degli abbonamenti agli uffici con la possibilità di acquistare sia via app sia via portale, in via di definizione da dopo marzo 2020, rispettivamente il singolo posteggio e il singolo abbonamento in tempo reale.

Altro cambiamento sarà l’estensione agli ausiliari del traffico di poteri tipici della Polizia Municipale in fatto di gestione della sosta, dalla singola multa già di loro competenza fino alla rimozione dei veicoli in infrazione più grave. “Gli ausiliari del traffico sono la prima interfaccia con cui i visitatori e i turisti hanno a che fare come rappresentanza del comune e della amministrazione” ha dichiarato il presidente della Cooperativa “Città di Lucca” Carlo Bini che gestisce il parcheggio a pagamento “e la cooperativa ci tiene che siano il fiore all’occhiello del personale attivo sulle strade: dalla divisa alle singole dotazioni”.

Non è mancata attenzione e non mancherà attenzione sul territorio rispetto all’ecologia, con delle riduzioni per quelle auto di tipo ibrido in elettrico e di elettrico al 100% che vorranno abbonarsi al parcheggio e potranno agevolarsi con degli sconti rispetto al resto degli abbonamenti. E non mancherà una stretta verso i soliti furbetti che con la stipula di un singolo abbonamento facevano copertura di più macchine nello stesso periodo: non soltanto gli abbonamenti saranno con numero di targa come già succede in altre realtà, ma per quei turisti che soggiorneranno in albergo per la settimana o per il periodo di soggiorno in camera, dovrà essere indicato il numero di camera singolo dell’albergo pena l‘invalidità della sosta.

In complesso il sindaco ha tenuto a dichiarare che questo sistema non è un sistema completo, ma in via di perfezionamento. In attesa di proposte che possano dare un valido correttivo per le attuali soluzioni prospettate con l’attuale assetto di pagamenti. Le porte del municipio sono aperte. E ha tenuto a sottolineare con una certa rilevanza che questi correttivi, con un cambio delle tariffe rispetto all’attuale e con l’agevolazione della possibilità di poter pagare con i 5 centesimi alle macchinette parchimetro, non c’è la volontà di fare cassa, ma rimanendo a saldo zero trovare una prima quadratura del cerchio tra le esigenze del turismo e le esigenze di esercenti e singoli cittadini.

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy