A TAVOLA APPARECCHIATA – Il ritorno in cucina

Dopo le vacanze estive, la rubrica torna con un viaggio all’interno non del cibo, ma di ciò che si usa per cucinare il cibo…

Dopo tante settimane di stacco, la domanda è sorta spontanea: perché non parlare di quello che sta dietro il cibo ma dentro la cucina? Uno potrebbe pensare che si parli di cuochi e cucine, ma lo fanno già in tanti. Perfino in troppi…

Nei programmi di cucina, sia quelli più nazionali che quelli più regionali e locali tutti degni di assoluto rispetto, si vedono sempre i cuochi o le cuoche che cucinano. Ma è raro trovare un focus sugli oggetti e sulle attrezzature che quei cuochi o quelle cuoche utilizzano per le loro preparazioni. Bene inteso: per la maggiore, non si sente parlare di attrezzi ma solo di preparazione. Da qui la mia idea: raccontare articolo dopo articolo il mondo degli attrezzi da cucina. Dalla singola posata con cui si mangia fino alle pentole e tutto il necessario di uno dei maggiori piaceri (per alcuni): cucinare.

Con queste righe voglio inaugurare uno spero valido percorso che vi porti ad analizzare le proprie attrezzature da cucina, prima dei piatti da preparare. Perché molti di noi danno per scontate le proprie attrezzature da cucina. Oppure non sanno che determinati utilizzi o pratiche non sono solo scorrette, ma anche pericolose per la salute personale, Oltre alla salubrità dei piatti o delle pietanze che si preparano. Quindi raccontare, per esempio, il vantaggio dell’alluminio nelle preparazioni in forno. Oppure come lavare adeguatamente le proprie padelle. Ecc…

Inauguro quindi il percorso degli “Utensili da cucina”. Dove, settimana dopo settimana, voglio portarvi nel mondo, appunto, degli utensili da cucina. Con la speranza che dopo le letture degli articoli voi possiate comprendere dove si può migliorare e dove non si deve peggiorare. Magari scoprire che la regola della nonna o della mamma tanto sbagliata, pur se vecchia, non è poi tanto sbagliata…