Palazzo Blu: Quantum Jungle. The dance of quanta

ARTE Palazzo Blu: Quantum Jungle. The dance of quanta

di BEATRICE BARDELLI – Pisa. Un’installazione artistica per conoscere la fisica quantistica, la mostra a Palazzo Blu, Pisa, fino ad aprile.“

Andare per musei in inverno sembra essere una delle opzioni più gettonate in questo periodo in cui al freddo atmosferico si abbina il “freddo” delle relazioni umane sottoposte a rigide forme di controllo da parte delle nuove disposizioni governative. Infatti, per andare per musei occorre possedere il green pass base quello che si può ottenere (per i non vaccinati) anche dopo aver fatto un tampone risultato negativo. Ma, a volte, vale la pena, anche per chi ha deciso di non vaccinarsi, sottoporsi a questo piccolo sacrificio, per andare a “vivere in diretta” la mostra “Quantum Jungle. The dance of quanta” che Palazzo Blu di Pisa, adiacente a Palazzo Gambacorti/Comune (Lungarno Gambacorti n. 9; Tel. +39 050 916 950; mail: [email protected]) offre in godimento/divertimento gratuito fino al 17 aprile 2022 (lunedì-venerdì: 10:00-19:00; sabato, domenica e festivi: 10:00-20:00).

La mostra

La “Quantum Jungle” è una un’installazione artistica interattiva che combina la fisica quantistica con l’interattività tattile e giocosa che visualizza come si muove una particella quantistica.

Robin Baumgarten, l’artista che l’ha realizzata, ha concepito, costruito e programmato a Berlino l’installazione, in stretta collaborazione con le scienziate e gli scienziati di Helsinki e Pisa.

“Quantum Jungle” è composta da più di 1000 molle sensibili al tatto, 12000 LEDs indirizzabili individualmente, circuiti stampati, e legno ed è progettata in modo modulare per poter essere ri-usata e montata in forme e dimensioni differenti, a seconda del contesto espositivo. Per la sua première a Palazzo Blu, sarà nella sua configurazione più grande mai realizzata, consegnandoci di fatto uno stupefacente, luminosissimo schermo di fisica quantistica. Sono entusiasta di esporla a Pisa e non vedo l’ora di catturare la reazione del pubblico nell’interagire con questa nuova installazione!”.

Una mostra interattiva

Il pubblico può interagire con la “Quantum Jungle” creando la propria particella quantistica dove e come desidera, per poi osservare come si muove diretta dall’equazione di Schrödinger, che esprime le regole matematiche della fisica quantistica: a fare i complessi calcoli e la simulazione quantistica necessaria è un computer. Allo sviluppo della “Quantum Jungle” con l’artista Robin Baumgarten ha lavorato un intero team finlandese-pisano di giovani ricercatori e ricercatrici. “Quantum Jungle” è finanziata dalla Fondazione Pisa e cofinanziata dalle Università di Pisa, Helsinki, e Aalto, da InstituteQ e Algorithmiq Ltd. con la preziosa collaborazione e supporto della Fondazione Palazzo Blu.

Sarà possibile visitarla gratuitamente fino ad aprile, in contemporanea e non per caso con la mostra di Keith Haring, mentre verranno organizzati periodicamente workshops e attività educative sia per un pubblico generico che per le scuole di ogni ordine e grado, in collaborazione con le scuole stesse e con Reggio Children.