BARBERINO T. – La certificazione del Touring Club

Il Comune unico ottiene la certificazione di qualità turistico-ambientale Touring Club per tutto il territorio comunale per il triennio 2021- 2023

Tutto il territorio di Barberino Tavarnelle sul podio della qualità e delle eccellenze italiane. Qualità della vita, servizi di accoglienza, cultura dell’ospitalità, offerta culturale per una meta dinamica e a misura di famiglia, patrimonio storico-architettonico, decoro urbano, tutela ambientale e risorse paesaggistiche. Barberino Tavarnelle, costellato di borghi millenari incastonati tra le colline chiantigiane e valdelsane, rispecchia i canoni di bellezza, armonia e qualità richiesti dal network nazionale delle Bandiere Arancioni. Il territorio, con i castelli, le fortificazioni, le pievi che dominano la vallata fiorentina da un lato e quella senese dall’altro, è stato insignito per altri tre anni della certificazione di qualità turistico-ambientale che privilegia con i colori caldi dell’arancio una selezione di oltre 200 città italiane.

Il marchio di livello nazionale è stato conferito al sindaco David Baroncelli nell’ambito della cerimonia organizzata dal Touring Club Italiano. A seguito dell’analisi di verifica, il Comune di Barberino Tavarnelle ha soddisfatto i requisiti richiesti dal modello di analisi territoriale del TCI.

Il sindaco Baroncelli

“Il riconoscimento che cerca la qualità e la sostenibilità ambientale nei comuni dell’entroterra con meno di 15mila abitanti rappresenta per tutta la comunità del nostro territorio un elemento di vanto – dichiara soddisfatto il sindaco David Baroncelli – la difficoltà di entrare a far parte di un tesoro nazionale come quello della Bandiera Arancione è legata solo alla conquista del marchio che ha carattere temporaneo e al suo mantenimento negli anni che deriva da un continuo percorso di miglioramento dell’ente, verificato periodicamente dai tecnici del Touring”.

“Abbiamo lavorato in questa direzione evidenziando la funzione culturale e promozionale dei centri storici del nostro territorio – ha aggiunto il sindaco – abbiamo messo in atto un piano di valorizzazione attraverso la riqualificazione dei nostri punti di eccellenza. ll territorio, costituito da tanti borghi millenari, è un vero e proprio gioiello italiano che mantiene intatte le sue caratteristiche e le sue antiche origini, con le pievi, i vicoli, le piazze, i punti panoramici, le torri e le monumentali porte di ingresso. Barberino Tavarnelle è in grado di regalare un viaggio autentico che riflette a pieno l’identià genuina del Chianti e della Valdelsa”.

Obiettivo del Comune è continuare a lavorare sul tema dell’eccellenza italiana. “Accoglienza, qualità ambientale, fattori di attrazione turistica, valorizzazione delle risorse – conclude il sindaco – il nostro programma di interventi investirà sul potenziamento dell’offerta turistico-culturale e il coinvolgimento del settore produttivo con ricadute positive in termini economici”.