Borgonzoni e Baldini (Lega) a Lucca plauso della Cultura

Il convegno di venerdì organizzato dalla Lega ha riempito l’auditorium dell’Hotel Guinigi dando voce alle eccellenze della cultura di Lucca

Una rarità, è la prima impressione che si ricava dal convegno organizzato dal Dipartimento Cultura della Lega Toscana “La cultura volano di ripartenza a Lucca”: per l’assenza di propaganda (nonostante sia in corso una campagna elettorale per rinnovare sindaco e consiglio comunale); per la scelta dei relatori (sull’unica base di eccellenza della loro attività); perché del fare cultura e come, ormai non parla quasi più nessuno in questo paese. Rarità, infine, per la figura governativa che il sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura, la leghista Lucia Borgonzoni, ha mostrato con la sua sobrietà tipicamente bolognese, la disponibilità all’ascolto, e non ultima la mancanza di quel profumo del potere che esala nei titolati della politica culturale in Italia. Il regista dell’evento, Massimiliano Baldini responsabile del Dipartimento Cultura della Lega Toscana, al termine è visibilmente soddisfatto: mettere insieme con successo Lega e Cultura in una città come Lucca non era scontato.

I relatori: Maria Talarico presidente dell’Istituto Musicale Boccherini, Ilaria del Bianco presidente dell’Associazione Lucchesi nel Mondo, Fabrizio Petri in vece del presidente Bernardo Gondi in rappresentanza dell’Associazione delle Dimore Storiche Italiane, Monica Maria Angeli direttrice della Biblioteca Statale di Lucca, Donatella Buonriposi provveditore agli Studi di Lucca, Isabella Tobino presidente della Fondazione Mario Tobino, il direttore di orchestra Beatrice Venezi, la soprano Silvana Froli, Marco Visibelli responsabile UGL Lucca-Cultura. In apertura dei lavori è intervenuta la vicepresidente della Commissione Cultura della Regione Toscana Luciana Bartolini.

Ciascuno di loro ha portato il contributo della propria esperienza, argomenti culturali che vanno oltre il contesto lucchese: per questo TOSCANA TODAY ha deciso di offrire ai nostri lettori nei prossimi giorni i loro interventi (ringraziamo per la concessione il Dipartimento Cultura Toscana della Lega).

Il successo del convegno è stato definito da Massimiliano Baldini il primo punto di incontro delle numerose relazioni avviate nei mesi scorsi con le realtà culturali toscane, e al tempo stesso l’inizio di un percorso politico che vede nella sottosegretario Borgonzoni il riferimento delle voci provenienti dal territorio, “quelle voci che rappresentano la linfa vitale della cultura italiana ed un patrimonio diffuso di sviluppo economico del paese” dice Baldini.

Nell’auditorium erano presenti il direttore di IMT Rocco De Nicola, il presidente di Lucca Film Festival Nicola Borrelli, il direttore Generale di Anec (Associazione Nazionale Esercenti Cinema) Simone Gialdini, il vicepresidente della Fondazione La Versiliana Francesco Pellati, il presidente del Festival della Sintesi Alessandro Sesti, gli onorevoli Maurizio Carrara e Manfredi Potenti, il sindaco di Massa Francesco Persiani, oltre ai candidati sindaco del centrodestra a Lucca Mario Pardini e a Bagni di Lucca Massimo Betti.