CAMAIORE – Il Teatro dell’Olivo 2022-23

Iacchetti, Belvedere, Formicola, Pisu, Enia, De Laurentiis, Bassi protagonisti della stagione 2022-23 del Teatro dell’Olivo. Via 24 novembre

Grandi autori, interpreti di primo piano della scena nazionale, commedia, danza e letteratura si incontrano in un programma di otto spettacoli che accompagnerà gli spettatori fino al 30 marzo.

Enzo Iacchetti, Vittoria Belvedere, Nino Formicola, Max Pisu, Davide Enia, Gaia De Laurentiis, Ettore Bassi sono solo alcuni tra i protagonisti del cartellone che nasce dalla collaborazione tra l’amministrazione comunale di Camaiore e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

Da domenica 4 dicembre la rassegna domenicale con quattro appuntamenti pomeridiani dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie.

La presidente Scaletti

“Dalla commedia alla danza, dal romanzo alla fiaba – osserva la presidente di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Cristina Scaletti – si sviluppa un percorso di narrazione che richiama relazioni profonde, momenti di sport che diventano simbolo di un’identità condivisa, ironia intelligente, proposte per le nuove generazioni. È un cartellone, quello del Teatro dell’Olivo, che accompagnerà il pubblico di Camaiore in un viaggio lungo una stagione, per conoscere, emozionarsi, incontrarsi, sentirsi comunità e condividere un’offerta culturale di qualità”.

La direttrice Coletta

“Un ricco programma di prosa e una inedita rassegna domenicale di quattro appuntamenti per stimolare la fantasia, la curiosità e la riflessione, dedicata ai più piccoli e alle loro famiglie. È con un’offerta in grado di incontrare le aspettative di pubblici attenti e diversificati – sottolinea la direttrice della Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Patrizia Coletta – che rinnoviamo il nostro impegno al fianco dell’Amministrazione comunale di Camaiore con l’obiettivo di rendere alla portata di una platea sempre più ampia la magia del teatro”.

L’assessora Larini

“La Stagione teatrale del nostro Teatro dell’Olivo si conferma un appuntamento imperdibile per tanti affezionati e non solo – commenta l’Assessore alla Cultura Claudia Larini -. Quest’anno il palinsesto presenta una bella e interessante novità: ai canonici spettacoli serali si affiancano appuntamenti pomeridiani pensati per intrattenere bambini e famiglie durante il fine settimana, oltre ad una serata dedicata a danza e musica. Un’offerta pensata per coinvolgere ancor di più la comunità, facendola avvicinare sempre di più alla cultura in tutte le sue sfaccettature, che vede nel Teatro una delle discipline più avvincenti, formative e socialmente utili e accrescitive”.

Il sindaco Pierucci

“Il Teatro dell’Olivo anche quest’anno sarà onorato e valorizzato da una rassegna teatrale di alto livello, perfettamente inserita nel nostro progetto di rilancio di questo nostro meraviglioso e preziosissimo gioiello camaiorese – dichiara il Sindaco Marcello Pierucci -. Tanti interpreti di fama nazionale che offriranno serate di spensieratezza, cultura e puro talento: personaggi come Formicola, Pisu, Belvedere, Iacchetti, Bassi e tutti gli altri attori che si alterneranno sul nostro palcoscenico sono l’assoluta garanzia del successo che questa stagione riscuoterà e che, sono certo, sarà subito confermato dal primo appuntamento, La Cena dei Cretini, per cui ci aspettiamo il tutto esaurito”.

Il programma di prosa

Inizio spettacoli ore 21:00

Il sipario sulla stagione del Teatro dell’Olivo si alza giovedì 24 novembre (ore 21:00) per l’anteprima fuori abbonamento affidata a Fabrizio Diolaiuti, che porta in scena INTERVISTA AL CERVELLO SHOW.

Tratto dall’omonimo libro scritto dal professore di neurologia Ubaldo Bonuccelli ed edito da Sperling & Kupfer, Intervista al Cervello è lo spettacolo con il quale Fabrizio Diolaiuti cerca di rispondere ad alcune domande: da cosa sono generate le nostre dipendenze e le nostre debolezze nei confronti dei dolci, della nicotina, dell’alcol, del gioco, dello shopping? Qual è la vera natura del nostro rapporto con il sesso, il sonno, il cibo? Un viaggio teatrale appassionate e ironico che affronta dubbi, curiosità e perplessità e spiega le più recenti scoperte, illustrando come funziona la nostra “centrale operativa”, come mantenerla efficiente ed in che modo preservarla dalle malattie degenerative. Perché in fondo noi siamo il nostro cervello.

Il primo appuntamento in abbonamento è con LA CENA DEI CRETINI di Francis Veber, con Nino Formicola e Max Pisu, in programma lunedì 28 novembre (ore 21:00).

Siamo in Francia, nella Parigi bene. Ogni mercoledì un gruppo di amici, stanchi ed annoiati, organizza una cena speciale alla quale vengono invitati personaggi ritenuti stupidi per riderne e farne beffa per tutta la serata. Gli invitati sono ignari del “gioco” e che la cena sia denominata “La Cena dei Cretini”, ma non sempre le cose vanno come ci si aspetta. Il “cretino” Francois, invitato dal brillante Pierre, ribalta la situazione, passando da vittima a carnefice. Riesce infatti a creare una serie infinita di problemi a Pierre, arrivando persino a mettergli in crisi il matrimonio. Il tutto in un crescendo di gags, malintesi e situazioni comiche paradossali ed esplosive.

La stagione prosegue domenica 18 dicembre (ore 21:00) con la commedia DOVE CI SEI TU, interpretata da Gaia De Laurentiis e Fabrizia Sacchi.

Le sorelle Glenda e Suzanne vivono in una tranquilla fattoria in Canada, mantenendosi con la vendita delle loro famosissime marmellate. Due personaggi diametralmente opposti: la prima è una seriosa donna di campagna, mentre la seconda è uno spirito libero che manifesta di continuo la sua voglia di divertirsi ancora. Ma le loro vite abitudinarie e tranquille sono complicate da un segreto che le sorelle non possono più nascondere.

Sabato 21 gennaio (ore 21:00) Davide Enia è il protagonista di ITALIA BRASILE 3-2. IL RITORNO.

Nel 2022 ricorre un doppio anniversario: il quarantennale della partita di calcio giocata allo stadio Sarriá di Barcellona tra la nazionale azzurra e quella carioca, in occasione del Campionato Mondiale di Calcio del 1982, e il ventennale del debutto dello spettacolo Italia Brasile 3-2. Mantenendo inalterati lo spirito e i punti cardinali del lavoro, ovvero la rievocazione al contempo epica ed intima di quella che più che una partita fu un vero e proprio atto identitario e comunitario, ciò che si trova a risplendere oggi sono le presenze delle assenze. Lo stadio Sarriá di Barcellona non esiste più. E, soprattutto, a differenza del debutto di Italia-Brasile 3-2 nel 2002, è morto Paolo Rossi. È morto Enzo Bearzot, che di quella nazionale fu lo stratega. È morto Socrates, il “Dottore”, autore del momentaneo pareggio del Brasile. È morto Valdin Perez, portiere, tre volte crocifisso da Pablito. E poi è morto zio Beppe, uno dei protagonisti della strana umanità assiepata davanti alla TV del salotto di casa Enia.

Dall’omonimo romanzo di Roberto Vecchioni, venerdì 3 febbraio (ore 21:00). Ettore Bassi porta in scena IL MERCANTE DI LUCE.

Il Mercante di luce, bellissimo e toccante romanzo scritto da Roberto Vecchioni, narra del viaggio poetico di un padre e di un figlio affetto da progeria. Ettore Bassi è il protagonista di questo particolare racconto, parole febbrili e piene d’amore, pronunciate da un padre al proprio figlio. Il tentativo di lasciargli un dono, il più grande possibile, oltre la felicità, il disamore e l’amore, la casualità di nascere oppure no, oltre tutto questo che è un frullar d’ali in una melodia alta e che ci portiamo dentro al di là del tempo dato. Perché non importa quanto si vive, ma con quanta luce dentro.

UNO NESSUNO E CENTOMILA, da Luigi Pirandello, con Pippo Pattavina e Marianella Bargilli è lo spettacolo in programma mercoledì 15 febbraio (ore 21:00).

In scena una ironica, moderna, divertente, umoristica, spiritosa, paradossale, leggera, istrionica, versione teatrale del capolavoro di Luigi Pirandello: il suo romanzo per antonomasia. La narrazione l’interpretazione e l’esposizione sono affidate ad un “mostro” di tecnica come Pattavina e al moderno azzardo di una compagnia giovane e talentuosissima. Siamo in molti luoghi, e in nessun luogo, un “non-luogo”, che si riempie subito di visioni, trasformando un monologo in una piece vera e propria.

Enzo Iacchetti e Vittoria Belvedere sono i protagonisti di BLOCCATI DALLA NEVE, in programma venerdì 10 marzo (ore 21:00).

Una commedia brillante che ha come tema la convivenza tra persone diverse, sia per carattere, sia per il modo di concepire il mondo e la vita, in una situazione al limite, di estrema necessità. Patrick è un uomo di mezza età che vive solitario in un cottage di campagna. Negli anni ha sviluppato una sorta di misantropia. Un giorno però, durante una violentissima tempesta di neve, la sua pace viene turbata. Judith, una donna che vive nel villaggio vicino, bussa alla porta di Patrick chiedendo pane e uova. È interamente coperta di neve. Patrick, indispettito, la accontenta, sperando che Judith se ne vada presto. Purtroppo per lui le cose si complicano. La tempesta di neve diventa ancora più violenta e un comunicato della polizia intima a tutti gli abitanti dei dintorni di non uscire all’aperto e di barricarsi in casa. Patrick e Judith sono costretti a dover convivere in quella quarantena forzata. Due caratteri forti messi costantemente a confronto, ventiquattro ore su ventiquattro. Lo scontro è inevitabile.

Spazio alla danza per l’ultimo appuntamento in stagione. Giovedì 30 marzo (ore 21:00) al Teatro dell’Olivo arriva RIFLESSO SCHUBERT con la danzatrice Angela Torriani Evangelisti.

In questa produzione firmata Versiliadanza la voce del pianoforte e la visione della danza indagano le diverse poetiche del linguaggio schubertiano, qui proposto nel repertorio originale per pianoforte a quattro mani. La drammaticità e la sehnsucht del Romanticismo tedesco, mirabilmente evocate dalla Fantasia in fa minore, si fondono con la dimensione familiare della hausmusik e la ‘pittura musicale’ della tradizione popolare, richiamate dal Divertissement à la hongroise. Una riflessione sulle infinite ispirazioni dell’invenzione musicale e della varietà timbrica e stilistica di Schubert, proposte attraverso l’inedita trasfigurazione nel corpo danzante.

La rassegna per il pubblico delle famiglie

Quattro appuntamenti da dicembre ad aprile la domenica alle 16:30

Il primo appuntamento della rassegna è in programma domenica 4 Dicembre, quando va in scena CANTO DI NATALE per la regia di Teo Paoli. Una produzione Centrale dell’Arte con Lavinia Rosso, Silvia Baccianti, Teo Paoli e Alessandro Mazzoni. Età consigliata dai 5 anni

Un classico di tutti i tempi: il celebre racconto di Dickens in una messa in scena che ne esalta il sapore gotico e fiabesco. Uno spettacolo ricco di soluzioni sceniche sorprendenti, giochi di ombre e luci che evocano spiriti giocosi e fantasmi di un passato pieno di vitalità e di pathos; un ritmo sostenuto scandito dalle canzoni e dalle coreografie in uno spazio scenico che si trasforma a sorpresa in ambienti sempre nuovi.

Domenica 15 gennaio è il momento di ALICE. Uno spettacolo di Francesco Cortoni, prodotto da Pilar Tenera. Età consigliata dai 5 anni.

Alice ad oltre un secolo dalla sua prima comparsa conserva intatta tutta la sua freschezza, incantando intere generazioni di giovani, ma anche di adulti, che nel suo mondo meraviglioso scoprono giochi linguistici, entusiasmanti trucchi psicologici, situazioni impossibili che mettono in discussione la realtà e svelano l’irresistibile fascino dell’assurdo. Uno spettacolo evento, che vede coinvolti tutto lo staff di Pilar Ternera e del Nuovo Teatro delle Commedie per portarvi in una storia senza tempo.

La rassegna dedicata alle famiglie prosegue domenica 12 marzo con IL BRUTTO ANATROCCOLO, per la regia di Francesco Gandi e Davide Venturini. Una co-produzione TPO – Teatro Metastasio di Prato.

Nella fiaba de Il brutto anatroccolo il protagonista affronta le prime relazioni sociali sentendosi inadeguato e fuori posto. La sua diversità è una condizione che è comune a molti bambini durante il processo di crescita, non riguarda solo l’aspetto fisico ma l’apprendimento e la complessità delle convenzioni. Questa fiaba, nonostante il tempo trascorso dalla prima stesura da parte di Hans Christian Andersen (1843), è sempre attuale per i temi che tratta e la sua messinscena permette alla compagnia TPO di sperimentare la combinazione di linguaggi classici all’interno di un impianto scenografico suggestivo e contemporaneo.

Ultimo appuntamento in programma, domenica 2 aprile. Al Teatro dell’Olivo arriva TRAME SU MISURA VOL. 1 di Renzo Boldrini. Una produzione Giallo Mare Minimal Teatro con Renzo Boldrini e Daria Palotti. Età consigliata dai 4 anni.

Trame su misura è un ciclo creativo composto da diversi spettacoli incentrati sulla rivisitazione in chiave contemporanea di alcune fiabe, scritte da Renzo Boldrini. Trame su misura (volume 1) “mixa” lettura ad alta voce, narrazione teatrale, disegno e composizione grafica dal vivo, videoproiezione ed animazione di figure e oggetti, evocando due storie che si arricchiscono di colpi di scena, ironia, nuovi significati: si raccontano, come nessuno ve l’ha mai raccontati, Lupo Romeo e Capretta Giulietta – il Lupo e i sette capretti e Casa di paglia, di legno e di mattoni – i tre porcellini

Confermate le iniziative di promozione: Carta dello Spettatore FTS, che offre vantaggi come il biglietto ridotto in tutti i teatri del circuito, eccetto quello in cui viene sottoscritta; Biglietto futuro, riduzioni per under 35; Carta studente della Toscana, biglietto a 8 euro per gli studenti universitari in possesso della carta; Buon compleanno a teatro, che regala il biglietto nel giorno del compleanno; Biglietto sospeso, che consente di offrire uno spettacolo a chi vive un momento di difficoltà; FTS per l’ambiente, per condividere la cura e il rispetto per l’ambiente gli spettatori che presentano l’abbonamento mensile in corso di validità ad un mezzo di trasporto pubblico hanno diritto al biglietto ridotto.

Campagna abbonamenti

conferme vecchi abbonamenti giovedì 3, venerdì 4, sabato 5 e lunedì 7 novembre

nuovi abbonamenti martedì 8, mercoledì 9 e giovedì 10 novembre

vendita abbonamenti presso Teatro dell’Olivo 229 – Camaiore dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18

Abbonamento a 7 spettacoli

1° posti (platea e palchi centrali) intero € 120 ridotto € 104

2° posti (palchi laterali e loggione) intero € 80 ridotto € 70

Biglietti

1° posti (platea e palchi centrali) intero € 21 ridotto € 18

2° posti (palchi laterali e loggione) intero € 14 ridotto € 12

Prezzo biglietto ridotto: € 8 (riservato agli studenti delle Università possessori della Carta Studente della Toscana e Biglietto futuro under 35 in collaborazione con Unicoop Firenze)

biglietto spettacolo fuori abbonamento posto unico € 5

Riduzioni

Le riduzioni si applicano sia per i biglietti che per gli abbonamenti a over 65 e under 35, i possessori della carta dello spettatore FTS hanno diritto alla riduzione solamente per i biglietti.

Prevendita

Punti vendita Box Office Toscana e online www.ticketone.it

Nei giorni di spettacolo i biglietti possono essere acquistati dalle 19 alle

21 presso il Teatro dell’Olivo

Info

Comune di Camaiore

Ufficio Cultura

via Vittorio Emanuele 181 – Camaiore (LU)

tel. 0584 986356 – 333 – 334

cultura@comune.camaiore.lu.it

Teatro dell’Olivo

via Vittorio Emanuele 229, 55041 Camaiore (LU)

www.comune.camaiore.lu.it www.toscanaspettacolo.it