Home Massa-Carrara CARRARA – Casa Riposo: guarita l’ultima contagiata

CARRARA – Casa Riposo: guarita l’ultima contagiata

by redazionetoscanatoday
Francesco De Pasquale, sindaco di Carrara

Hits: 38

De Pasquale: “Casa di Riposo, guarita l’ultima contagiata: ha 101 anni. Via all’ordinanza per il commercio. Varcare i confini regionali è ancora vietato”

Questa è la dichiarazione odierna del sindaco Francesco De Pasquale che pubblichiamo integralmente.


Voglio darvi subito una bella notizia. In settimana da Asl abbiamo avuto notizia della negativizzazione dell’ultimo ospite della Casa di Riposo contagiato dal coronavirus. Si tratta di una donna di 101 anni. Vogliamo farle le nostre più sentite congratulazioni e ringraziare di cuore il personale e il  managment dell’azienda speciale per il lavoro svolto. Anche le fasi più critiche dell’emergenza sono state gestite al meglio e gli interventi a tutela di ospiti e lavoratori, sono sempre stati tempestivi. Dal 29 maggio la Regina Elena procederà dunque alla “normalizzazione” dell’attività, sempre nel rispetto  delle disposizioni covid per le RSA. Per questo vi segnalo che resterà chiuso l’accesso ai visitatori e al servizio diurno.

A seguito della riunione in Prefettura di questo pomeriggio, è arrivato un ulteriore chiarimento in merito agli spostamenti tra Regione e Regione. Nonostante le ordinanze dei governatori di Toscana e Liguria, a fronte delle pressioni che, come me, hanno fatto diversi sindaci per consentire ai residenti dei comuni confinanti di regioni diverse di incontrarsi, la normativa di riferimento resta quella del decreto della presidenza del consiglio dei ministri dello scorso 18 maggio, che vieta in modo categorico di varcare i confini regionali. Gli spostamenti al di fuori della propria regione restano consentiti esclusivamente per ragioni di lavoro, salute o assoluta urgenza.

In vista del fine settimana vi ricordo che è fondamentale continuare a indossare correttamente la mascherina ed evitare assembramenti. In questi giorni mi sono arrivate diverse segnalazioni su zone della città particolarmente frequentate in cui le persone attuano comportamenti a rischio. Per questo oggi, domani e domenica, la nostra Protezione Civile sarà a Marina nella cosiddetta zona della movida per istruire e ricordare ai passanti le precauzioni da attuare. Ovviamente davanti a palesi violazioni della normativa, come il mancato uso o un uso scorretto della mascherina, o la violazione delle distanza di sicurezza, scatteranno le sanzioni da parte delle forze dell’ordine. Vi ricordo che queste regole e in particolare quella di evitare assembramenti, sono fondamentali anche per chi va in spiaggia a prendere il sole.

Rispettare le norme in questa fase di riapertura è fondamentale, per tutelare la salute di tutti ma anche la ripresa economica, ed evitare un nuovo pericolosissimo fermo delle attività. Invito dunque i gestori di esercizi e negozi non solo ad attenersi alla legge ma anche a incoraggiare i propri clienti a farlo.

Intanto oggi per dare una prima risposta ad alcune richieste del mondo del commercio, ho firmato una ordinanza contigibile e urgente che estende le possibilità di accesso al suolo pubblico per gli esercizi, sulla base di motivazioni sanitarie. Tutti noi ormai abbiamo capito che il rispetto delle distanze è un’arma fondamentale per combattere il virus. Per questo bar e ristoranti necessitano di maggiori spazi. Visto che il decreto della presidenza del consiglio dei ministri prevede la gratuità del suolo pubblico, la nostra amministrazione si è adoperata per concederne il più possibile, incoraggiando le attività a presentare piani coordinati per l’allestimento di tavoli, sedie e ombrelloni.  Nell’ordinanza, che sarà pubblicata come di consueto sul sito del comune, troverete tutti i dettagli e per informazioni potete come scrivere a [email protected] Questa ordinanza, come dicevo, è solo una prima risposta alle richieste degli operatori del settore e per questo ringrazio il vicesindaco Matteo Martinelli, l’assessore all’Urbanistica Maurizio Bruschi e l’assessore al Commercio Giovanni Macchiarini per l’impegno profuso insieme al personale dei settori coinvolti. Come vi avevo annunciato settimana scorsa, stiamo lavorando anche sul fronte della mobilità e presto vi daremo aggiornamenti.

In questo cauto ritorno alla normalità, stiamo pianificando la ripresa delle attività culturali anche se a onor del vero alcuni eventi sono proseguiti durante il lockdown in forma “virtuale”, attraverso il web e i social. In attesa di potervi informare più puntualmente sulle iniziative, rilancio l’impegno dell’assessore Federica Forti per una cultura a km zero che valorizzi le risorse locali e sostenga l’economia interna per aiutare il nostro Comune a riprendersi, puntando sulla promozione della nostra identità.

Il concetto è sempre lo stesso: Facciamo acquisti nei negozi della nostra città; Facciamo cultura con gli artisti della nostra città.

Ciascuno di noi, con i suoi comportamenti quotidiani, è responsabile dell’andamento di questa crisi. Se come sono convinto saremo rispettosi delle regole e solidali, ne usciremo tutti insieme, dando una importante prova di civiltà. 

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy