Home CRONACA CORONAVIRUS/3. La verità sui morti di polmonite

CORONAVIRUS/3. La verità sui morti di polmonite

by redazionetoscanatoday

Il Coronavirus è niente in confronto alle migliaia di morti in Italia per malattie infettive negli anni scorsi, e non giustifica il terrorismo

I dati ISTAT/ del Ministero della Sanità, facciamoli parlare. Aiutano a dare la giusta dimensione dell’emergenza di questi giorni. Se questa è l’Italia – dati drammatici! – che emerge dalla mortalità per malattie infettive, probabilmente qualcosa non torna sugli eccessi di questi giorni. Oppure, qualcosa spiega perché l’Italia sia l’unico paese europeo con la maglia nera sul coronavirus. Se migliaia di italiani sono morti negli scorsi anni per cause legate alle malattie infettive e parassitarie, non giustifica certamente rimanere indifferenti di fronte al coronavirus: ma neppure creare il terrore di fronte ad una polmonite virale che può essere accertata e curata – come dicono i luminari della medicina. Come sempre, in Italia tutto fa spettacolo! Così, adesso basta un raffreddore e un po’ di tosse per cadere nel panico, e un cinese al banco del mercato per cambiare strada.

Morti per malattie del sistema respiratorio dal 2011 al 2015 in Italia. Nel 2015 oltre 40.000

Dal 2015 al 2011: 40.559, 43.444 , 41.711, 41.543. Nel 2015 sono morti 45.518 (il dato, quindi, è paurosamente crescente), di cui: in Toscana 3.619, in Lombardia 7.701, in Veneto 3.758

Morti per malattie infettive e parassitarie in Italia dal 2011 al 2015, Nel 2015 oltre15.000

Dal 2015 al 2011: 11.075, 12.546, 12.816 , 13.217. Nel 2015 sono morti 15.810 (un dato drammaticamente in crescita), di cui: in Toscana 1.311, in Lombardia 2.850, in Veneto 1.329.

(fonte dati: www.istat.it/it/archivio/14562)

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy