Cronaca di Firenze e provincia, IN TOSCANA

EMPOLI – Impianto di atletica in Via Sanzio

Il progetto di fattibilità da 7.1 milioni di euro. Una proposta progettuale che la giunta guidata dal sindaco Brenda Barnini presenta

Va avanti una parte del cosiddetto ‘Masterplan dello Sport’. Un piano con cui l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Brenda Barnini vuol sviluppare la dotazione di impianti sportivi della città di Empoli.

In parte le risorse per questo importante piano di crescita delle strutture al servizio dello sport empolese potranno arrivare dall’alienazione dello stadio comunale ‘Carlo Castellani’, per il quale è ancora in corso l’iter di valutazione affidato all’Agenzia delle Entrate, in parte attraverso la ricerca di finanziamenti pubblici o similari.

Proprio per questo nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica per l’impianto di atletica che, nelle intenzioni dell’amministrazione, sorgerebbe nella zona di Santa Maria, fra Via Sanzio e Via San Mamante.

Si tratta di una proposta progettuale che il Comune di Empoli presenta nell’intento di reperire risorse per il suo finanziamento cercando di intercettare tutte le possibili fonti, tra queste sicuramente c’è il Credito Sportivo.

Un istituto considerato punto di riferimento nazionale nel finanziamento all’impiantistica sportiva, nato oltre sessant’anni fa. Negli ultimi anni ha avviato un importante percorso di sviluppo nel finanziamento degli investimenti nel settore dei beni e delle attività culturali.

Il Credito Sportivo può dare possibilità di accendere un mutuo a quelle amministrazioni comunali che hanno intenzione di investire nelle attività sportive e culturali. 

Nella delibera approvata dalla Giunta Barnini si sottolineano le finalità di questo percorso: sostenere e favorire l’attività professionale e di avviamento allo sport per i ragazzi oltre che sostenere l’associazionismo sportivo; promuovere le diverse discipline sportive potenziando e investendo su nuovi impianti sportivi idonei allo svolgimento di gare a livello regionale e nazionale; considerare lo sport come strumento per la promozione di benessere, di inclusione sociale e di rafforzamento del senso di comunità; dotare quindi la città di impianti adeguati alla domanda sportiva, capaci altresì di attrarre grandi eventi sportivi nazionali, percorso che può rinnovare e dare slancio al mondo dello sport della città.

Dunque l’obiettivo è quello di realizzare un nuovo impianto di atletica a servizio del polo scolastico di Via Sanzio che risponda alle esigenze di sport all’aperto per gli alunni dei diversi istituti scolastici. Peraltro sarebbe a due passi da un altro impianto, i campi sportivi di calcio gestiti dall’Asd Santa Maria.

L’area individuata dal progetto di fattibilità, secondo il Regolamento Urbanistico, ricade già nella tipologia di servizio “Istruzione, ricerca e impianti sportivi – pubblico”. 

Si ipotizza che l’intervento possa essere diviso in tre lotti.

LOTTO 1 – Prevede la realizzazione della pista di atletica regolamentare ad 8 corsie della tribuna coperta da 1505 spettatori (come previsto le linee guida FIDAL per eventi a livello nazionale) con relativi collegamenti di accesso ed esodo dalla zona e servizi igienici. Al disotto della tribuna è prevista una pista da 60 metri per attività di corsa indoor, spogliatoi per atleti e giudici di gara, una sala pesi, una zona accoglienza e ristoro per i fruitori e i relativi spazi di servizio. Nel primo lotto saranno realizzate anche i parcheggi.

LOTTO 2 – Realizzazione della palestra al chiuso con spazi idonei per ginnastica artistica (volteggio, cavallo, parallele, corpo libero, anelli, sbarra ecc.) per competizioni a livello regionale o locale con 250 posti per gli spettatori. La palestra sarà realizzata in continuità con la tribuna coperta. Una scelta progettuale che permette di realizzare un impianto in completa continuità e fruibile mediante percorsi interni, in modo da garantire la massima flessibilità di utilizzo. Il secondo lotto prevede inoltre il completamento delle aree a parcheggio della zona sud.

LOTTO 3 – Prevede il completamento della viabilità di quartiere, la realizzazione della rotatoria e della relativa pista ciclabile in corrispondenza di Via Mamante, con possibilità di realizzazione di una strada di collegamento al prolungamento di Viale Buozzi.

PROGETTO – Solo il primo lotto (Lotto 1) avrebbe un costo stimato di 7.100.000. Nello specifico il progetto del primo stralcio prevede la realizzazione del polo sportivo di atletica. Come detto saranno realizzati aree a verde, di sosta, percorsi pedonali e ciclabili, spazi aperti di relazione e connessione con il territorio e la viabilità circostante. La pista di atletica occuperà la parte centrale del lotto e sarà realizzata con anello regolamentare ad 8 corsie, una pista perimetrale per il pattinaggio e ciclismo e gli spazi interni saranno occupati dalle aree idonee a realizzare le altre discipline di lancio e atletica.

Come detto la tribuna potrà ospitare 1.505 persone a sedere e sarà realizzata con struttura a telaio in acciaio con gradonata in calcestruzzo prefabbricato e sarà completamente coperta, con copertura realizzata in lamiera. Al piano primo sarà realizzata anche una pista indoor a quattro corsie di lunghezza 60 metri accessibile direttamente dal corridoio atleti al piano terreno mediante scale e ascensore. Sarà presente inoltre una palestra per le attività complementari alla preparazione sportiva, che potrà essere utilizzata dalle classi delle scuole per l’attività sportiva al chiuso. La palestra ha dimensioni complessive di 178,75 mq, dimensionato quindi per 45 utenti contemporaneamente presenti.

(Foto: https://pixabay.com/it/photos/track-and-field-campo-di-atletica-1867053/)