Eventi: Arte Musica e Teatro

FOLLONICA – L’attore Paolo Briguglia nel “Teatro on Air”

Venerdì 23 ottobre ore 21.15 lo spettacolo “Nel mare ci sono i coccodrilli”, storia vera del viaggio di un bambino afgano

“Nel mare ci sono i coccodrilli”, una storia sulle migrazioni e come i bambini in certe parti del mondo sono costretti a crescere troppo in fretta, sarà lo spettacolo che l’attore Paolo Briguglia porterà in scena a Follonica venerdì 23 ottobre alle 21.15, nella Sala Leopoldina del Teatro Fonderia Leopolda, terzo appuntamento di “Teatro on air – per un teatro accessibile”. Una rassegna dove gli spettatori potranno essere presenti in sala ma si può seguire online in streaming gratuitamente grazie alla web radio della Cooperativa Arcobaleno sul sito: www.teatro-on-air.it.

Lo spettacolo è tratto dal best seller scritto da Fabio Geda, che ha curato anche la riduzione teatrale, “Nel mare ci sono i coccodrilli – Storia vera di Enaiatollah Akbari”.  Un racconto che ha come protagonista Enaiatollah Akbari, un bambino afgano che come dice l’autore: “Se nasci in Afghanistan, nel posto sbagliato e nel momento sbagliato, può capitare che, anche se sei un bambino alto come una capra, qualcuno reclami la tua vita”. Dopo aver perso il padre la madre gli dice che deve fare un viaggio. Lo accompagna in Pakistan, gli fa promettere che diventerà un uomo per bene e lo lascia solo. Da questo tragico atto di amore ha inizio la prematura vita adulta di Enaiatollah e l’incredibile viaggio che lo porterà in Italia passando per l’Iran, la Turchia e la Grecia. Un’odissea che lo ha messo in contatto con la miseria e la nobiltà degli uomini, e che, nonostante tutto, non è riuscita a fargli perdere l’ironia né a cancellargli dal volto il suo formidabile sorriso. Enaiatollah ha infine trovato un posto dove fermarsi e avere la sua età.

Paolo Briguglia

“La storia  vera  di Enaiatollah Akbari – spiega Paolo Briguglia – accompagna la mia vita da 10 anni. Il racconto di un’odissea tragica: un bambino costretto a fuggire, che affronta da solo la migrazione attraversando stati, paesi, sfide, mari, scoperte e prove di coraggio continue prima di approdare in Italia, la sua nuova casa. All’odissea di Enaiat, sono seguiti anni di cronache terrificanti sull’argomento migrazioni. Perché ancora oggi sono i bambini le vittime più fragili delle tratte, delle fughe e degli approdi. “Nel mare ci sono i coccodrilli”, però, è sorprendentemente una storia di speranza, di amore e civiltà. Dell’umanità a cui sento di appartenere e che difendo come uomo e cittadino. In tal senso – conclude l’attore – questo spettacolo non è mai stato per me spettacolo senza testimonianza”. Paolo Briguglia, attore che ha interpretato film e fiction di successo, sarà accompagnato sul palco dalle musiche eseguite da Fabio Zeppetella, la regia è dello stesso Briguglia insieme a Edoardo Natoli e i costumi di Alessandra Traina. La produzione di Bam Teatro.

La rassegna “Teatro on Air” è stata ideata dall’autore e regista Massimiliano Gracili e organizzata dall’Associazione Liber Pater in collaborazione con il Comune di Follonica, l’Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti (UICI) e la Cooperativa sociale Arcobaleno. La particolarità è quella di essere una stagione teatrale pensata per essere condivisa, grazie al web, con le persone che non possono andare a teatro: non vedenti, disabili, malati e anziani. In questo modo si può raggiungere un pubblico impossibilitato a causa della propria disabilità ad essere presente fisicamente nel teatro, potrà condividere nello stesso istante le suggestioni delle parole lette durante gli spettacoli che rinunciano alla scenografia, ai costumi, e alle azioni e si affidano solo a letture con la voce come unica e grande protagonista. Un progetto realizzato con il contributo di Fondazione CR Firenze per il progetto Nuovi Pubblici e della Regione Toscana, è una rassegna che fa parte del progetto del Comune di Follonica “Il Teatro Fuori dal Teatro” con la direzione artistica di Eugenio Allegri. 

Ingresso 10 euro, info e biglietti: https://www.teatro-on-air.it/informazioni/ oppure www.bamteatro.com: vendita al Museo Magma interno ex ilva, tel. 056659027 – da martedì a domenica ore 15.30 – 19, oppure alla biglietteria del teatro il giorno dello spettacolo, dalle ore 20 fino a esaurimento dei posti disponibili. Il quarto e ultimo spettacolo di “Teatro On air” andrà in scena sabato 14 novembre alle 21.15 con Donatella Finocchiaro che interpreta “Cecità” di Josè Saramago.

Info e diretta streaming: www.teatro-on-air.it Facebook: teatro accessibile

(Fonte e Foto: Ufficio stampa Fabrizio Lucarini)