FOTOGRAFIA. A Ponsacco “Ritratti di streghe africane”

“L’Anima in uno sguardo. Ritratti di streghe africane”, una raccolta di foto scattate da Massimo Conti. Inaugurazione sabato 29 febbraio alle ore 18.00 febbraio a Villa Elisa

Massimo Conti è un avvocato di Firenze da sempre interessato a tematiche sociali e appassionato di musica, scrittura e fotografia. Gli scatti di Conti ritraggono donne accusate di essere streghe in Burkina Faso e Ghana, “ospitate” in villaggi, nei quali sono assistite, curate e rese “innocue”. Tema centrale è dunque la stregoneria e come questa rappresenti ancora oggi una realtà drammatica soprattutto per il mondo femminile. Sarà presente anche l’antropologa Maria Cristina Manca per descrivere il contesto sociale e culturale in cui queste donne, che hanno la sola colpa di essere diverse e vulnerabili, vengono perseguitate e emarginate. Scopo della mostra infatti è quello di creare un momento di riflessione sulla condizione di queste donne e in particolare sui fenomeni di emarginazione che la stregoneria si porta dietro in Africa come in altre parti del mondo. I volti e gli sguardi di queste donne, tolte alla loro vita e confinate in campi e villaggi creati per loro, sono il simbolo di questa realtà.

La mostra è organizzata con il patrocinio e il contributo di Farmavaldera e Comune di Ponsacco – Assessorato alla cultura e rimarrà aperta al pubblico fino al 14 marzo al piano nobile di Villa Elisa, nel centro cittadino di Ponsacco.