OPINIONI, PENSIERI BREVI - Pier Franco Quaglieni

Governo incerto, ministri inadeguati

Mai caduti tanto in basso, i mediocri fanno muro e vogliono salvare il posto ad ogni costo e così l’Italia affonda

La situazione politica appare molto preoccupante. Il Governo è incerto, i ministri non adeguati. Altri Toninelli affollano la compagine, in primis quello dell’Istruzione. Il migliore appare il Presidente Conte che ha preso le redini dell’esecutivo. La presenza del Pd non qualifica l’opera di governo. Il Pd, perso Renzi che resta ambiguo, si consola con il ritorno della Bindi e della Boldrini. Ritorna a parlare Fiano, più che mai fazioso. Salvini appare ormai cotto e dice cose insensate come sul fine vita che sarebbe obbligatorio. Difficilmente si riprenderà dall’errore marchiano di essersi escluso dal Governo. Anche FI naviga in acque molto agitate e l’iniziativa dei giudici di Firenze contro Berlusconi può rivelarsi esiziale oltre che assai discutibile a 25 anni di distanza. In questo quadro, le scelte di Toti e dei suoi amici appaiano come una canagliata. Bisogna che tutti riscoprano i valori della politica, ma abbiamo una delle peggiori classi politiche. Non eravamo mai caduti tanto in basso e risollevarsi diventa quasi impossibile. I mediocri fanno muro e vogliono salvare il posto ad ogni costo e così l’Italia affonda.