“I sommersi e salvati”, gli ebrei di Pontremoli durante le leggi razziali

“I Sommersi e i Salvati: Identità e sorte degli ebrei residenti a Pontremoli al tempo delle leggi razziali”: Incontro pubblico il 30 Gennaio al teatro Cabrini di Pontremoli con ISRA e i ragazzi e le ragazze dell’Istituto Malaspina. Racconti e testimonianze grazie a un progetto degli studenti durato due anni

Sempre nel corso della mattinata verrà presentato anche il quaderno “Treno della Memoria. Un viaggio per non dimenticare…”, pubblicato dall’I.S.R.A. per consentire agli studenti liceali lunigianesi di esprimere le sensazioni e le emozioni provate durante il viaggio-studio ad Auschwitz e Birkenau organizzato dalla Regione Toscana nel gennaio dello scorso anno. Accanto agli studenti interverranno il prof. Vito Foà di Milano, unico testimone in vita dei protagonisti delle vicende affrontate nel corso della ricerca, alcuni discendenti degli altri ebrei dimoranti a Pontremoli ai tempi della Shoah, sopravvissuti alle persecuzioni antiebraiche e numerosi testimoni di quei terribili anni. 

La presenza di ebrei a Pontremoli era un dato di fatto che apparteneva alla storia stessa della città. Una normale realtà di convivenza, comune a tutta la società italiana. Ma tutto cambia con l’approvazione delle Leggi.