Cronaca di Livorno e provincia, IN TOSCANA

LIVORNO – Il 13mo torneo del Memorial Vitulano

Tredicesima edizione del Memorial Vitulano. Al via venerdì 27 agosto e giornata conclusiva domenica 29 allo stadio Armando Picchi

Presentata questa mattina in Comune a Livorno la tredicesima edizione del Memorial Vitulano, il torneo di calcio in memoria di Miguel Vitulano, il grande campione argentino, ma livornese di adozione, scomparso nel 2009.

Il torneo di calcio giovanile che vede impegnate le società calcistiche più importanti d’Italia, inizierà venerdì 27 agosto nei campi di Livorno (stadio Armando Picchi), Pontedera Oltrera, Limite e Capriaia e terminerà domenica 29 agosto allo stadio Armando Picchi (in allegato il programma delle gare).

18 in totale le partite dei gironi, più due semifinali e la finale 1/2 posto.

Il sindaco Luca Salvetti ha preso per primo la parola durante la presentazione del Memorial Vitulano, definendo il trofeo tra i più apprezzati del mondo calcistico giovanile.

Il sindaco Salvetti

“Presentare questo appuntamento nella Casa Comunale – ha detto il Sindaco – è un onore e un piacere, per ricordare la memoria di Miguel Vitulano che si sentiva livornese anche se nato altrove. Questo torneo può essere ricordato oggi come la ripartenza del calcio livornese e nella prossima edizione, quella del 2022, sarà presente anche la squadra giovanile del Livorno che quest’anno, purtroppo, per i motivi che tutti conosciamo, non si è potuta iscrivere. Il torneo dovrà diventare un appuntamento fisso per tutti coloro che hanno la passione del calcio e il punto di partenza del Livorno. Ringrazio le tre figlie di Miguel e la moglie, oltre a tutta la macchina organizzativa che si è sviluppata attorno a loro. Concludo invitando gli sportivi a seguire il torneo che è entrato nei nostri cuori”.

Sono intervenuti dopo il Sindaco, Bruno Perniconi della Lega Nazionale Dilettanti e Paolo Pasqualetti, Gianni Giannone del Coni e Caterina Vitulano, visibilmente emozionata.

“Si riparte dal settore giovanile – sono state le parole della figlia di Miguel – dalle strutture e dalla programmazione. Si riparte dal vero calcio, quello non giocato per soldi, ma per passione”. La Vitulano ha ringraziato i familiari, l’Amministrazione, le istituzioni sportive, gli sponsor, lo staff del Comitato e gli arbitri del Comitato Regionale Arbitri della Toscana, il presidente Tiziano Reni e le sezioni di Livorno, Pontedera, Empoli e Firenze per le terne a titolo gratuito per l’intero torneo.

La finale sarà arbitrata da Daniele Orsato, arbitro internazionale (presente tra i fischietti agli ultimi Europei vinti dalla nostra Italia) di Schio, Edoardo Raspollini di Livorno, Dario Garzelli di Livorno e Mariasole Ferrieri Caputi di Livorno.

Presenti in sala Cerimonie anche Igor Protti, Club Manager dell’Unione Sportiva Livorno 1915 e Roberto Tancredi, che ha mostrato la sua emozione ricordando ed elogiando Miguel Vitulano come uomo generoso e bravo giocatore. Non sono mancate parole per la vicenda del Livorno “Ripartiamo dal basso – ha dichiarato – sarà una nuova e difficile avventura”.

La famiglia Vitulano al completo, la moglie Susana, le figlie Carina, Caterina e Nadia ed i nipoti hanno dimostrato una grande perserveranza nell’organizzazione del Torneo, soprattutto quest’anno in cui devono essere garantite tutte le normative anti-covid.