Home Livorno Livorno il 27 gennaio celebra la Giornata della Memoria

Livorno il 27 gennaio celebra la Giornata della Memoria

by redazionetoscanatoday

Incontri istituzionali, musica , film, percorsi cittadini, corse sportive e installazioni per ricordare la data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz

L’evento principale del calendario è la maratona non competitiva “Run for Mem” che si terrà domenica 26 gennaio (Livorno a livello nazionale è stata la città prescelta per ospitare l’evento sportivo giunto alla quarta edizione) ma seguiranno altri appuntamenti che coinvolgeranno la città ed il mondo della scuola.

Il Giorno della Memoria ( 27 gennaio) ore 9.30 Cimitero Ebraico (via Don Aldo Mei) deposizione della corona e omaggio alle vittime della Shoa. Ore 10.30 Prefettura di Livorno (piazza Unità d’Italia). Saluti delle autorità (interverranno Sindaco, Prefetto e Presidente della Comunità Ebraica). Intervento del prof. Claudio Vercelli, docente di storia contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano. Esibizione musicale e riflessioni degli studenti della scuola secondaria di primo grado “ G.Bartolena” di Livorno. Proiezione di parte del documentario “La questione ebraica: il fascismo e gli ebrei”. Alle ore 17.00 al Teatro La Goldonetta si svolgerà la rappresentazione “Progetto Memoria” con gli alunni dell’Istituto IIS Niccolini-Palli.

Comunità di Sant’Egidio, il 28 gennaio alle ore 10.00 – incontri nelle scuole con i testimoni e tre cortei .
Proiezione del film di Roberto Benigni presso il teatro La Goldonetta,29 gennaio. Esposizione di elaborati degli alunni della scuola primaria “Pietro Thouar” del comprensorio didattico “Don Roberto Angeli”, 31 gennaio presso l’auditorium “Pamela Ognissanti” del Centro servizi al Cittadino Area Nord. “Resistenza operaia in Germania”: mostra aperta dal 3 febbraio (inaugurazione ore 17.00) all’8 febbraio presso la sala conferenze del Cisternino di Città (Largo del Cisternino). Presso la Cappella Scafurno di Monterotondo, sarà visitabile l’installazione realizzata dall’associazione Effetto Collaterale “Sognavamo nelle notti feroci”, da un’idea della drammaturga e regista Francesca Talozzi.

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy