Home Lucca LUCCA – E’ tornata la nebbia su Campo di Marte

LUCCA – E’ tornata la nebbia su Campo di Marte

by Paolo Pescucci
Paolo Pescucci, Lucca (Toscana Today)

Dopo le garanzie del sindaco Tambellini e del presidente Rossi, i reparti-Covid frettolosamente allestiti, il buio avvolge il futuro dell’area

Sono molti i cittadini di Lucca preoccupati del silenzio che va riavvolgendo il “Campo di Marte”. Dopo che l’emergenza Covid ha tragicamente evidenziato gli errori della programmazione sanitaria regionale, specie in questa piana di Lucca che doveva puntare sull’insufficiente ospedale “San Luca”.

Dopo che anche il sindaco Tambellini nel Consiglio Comunale del novembre 2019 sembrò sposare le tesi del gruppo “Salviamo il Campo di Marte” e dei comitati sanità lucchesi in difesa della sua destinazione sanitaria, rivelando al tempo stesso che per poter tornare a norma il padiglione 3 ex-chirurgico doveva esser demolito e ricostruito.

Dopo le parole del presidente della Regione Enrico Rossi, in piena emergenza, che annunciavano grandi lavori e riattamenti del Campo di Marte, con conseguenti allestimenti in emergenza di reparti per acuti e post-acuti.

Dopo tutta questa tempesta, una preoccupante quiete pare essere tornata.

Non sappiamo quale sarà la destinazione di quei reparti frettolosamente allestiti, non sappiamo quale è il progetto di risistemazione complessiva dell’area che la Regione ha adesso in mente. Si sente dire che forse ci portano l’hospice, della riabilitazione da potenziare non si hanno notizie, dei letti aggiuntivi per le cure di media intensità non si hanno notizie certe.

Nuovi letti di media intensità: bene, ma sia comunque un reparto affidato a medici ospedalieri che assicurino un adeguata continuità di cura medica.

Terzo padiglione ex-chirurgico, imponente, ma a detta del sindaco con gravi deficit tali da imporre l’abbattimento e la ricostruzione. Non è certo il padiglione più vecchio: allora, perché la necessità di abbatterlo? A quanto ammonta il danno alla comunità dato dalla necessaria riedificazione? Chi paga?

Sono domande alle quali sarebbe interessante avere una risposta: una trasparente conoscenza dei progetti che la Regione ha in mente per quest’area fondamentale per la sanità della piana di Lucca e di tutta la provincia.

Questo anche alla luce dei fallimenti dei grandi esperti di programmazione sanitaria regionale e locale che erano tutti schierati per vendere l’area del Campo di Marte, e che poi hanno cominciato con un utilizzo sanitario parziale, e che adesso sembrano, ma vogliamo vederlo scritto nero su bianco, riconvertiti all’uso sanitario dell’area del Campo di Marte.

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy