Alessandro Tambellini, sindaco di Lucca
CRONACA, Cronaca di Lucca

LUCCA – Flash Mob per il Tiglio secolare, domani

“Il tiglio non si taglia” sabato 17 ottobre a partire dalle ore 15,00 promosso dal Movimento 5Stelle Lucca

Il Tiglio non si taglia, è una battaglia per la salute ed il verde.  Sabato 17 Ottobre a partire dalle ore 15,00 il Movimento 5Stelle Lucca ha organizzato un Flash Mob (statico ome previsto dalla normativa anticovid) al tiglio monumentale che si erge sugli spalti delle mura davanti la stazione. “La manifestazione prende a simbolo il tiglio malato” dice il portavoce Massimiliano Bindocci, “come esempio della cattiva manutenzione, della trascuratezza verso il patrimonio arboreo pubblico che ha caratterizzato le ultime amministrazioni comunali. Anni fa il servizio giardini comunale impiegava decine di dipendenti, oggi è praticamente smantellato e tutto è affidato in appalto a privati”.

“Assistiamo a dei camaleontici voltafaccia di politici che dopo gli anni del disinteresse e della cementificazione si riscoprono improvvisamente verdi, si danno da fare alle manifestazioni per il verde e poi quando tornano in ufficio firmano per ulteriori nuove cementificazioni” prosegue Bindocci. “Occorre un’attenta  manutenzione degli alberi, che si evitino le potature assassine che fanno ammalare le piante. Siamo contenti che le fondazioni finanzino con i soldi che sono patrimonio dei lucchesi la piantumazione di 3.000 alberi in tre anni, ma il sindaco ci deve dire se ha piantato i 4.500 alberi per i nuovi nati che doveva piantare in questi 7 anni”.

“Noi abbiamo presentato da oltre un anno una mozione” conclude Bindocci “che chiede al Comune di piantare 10.000 alberi in dieci anni, di fare un piano del verde che consenta di diminuire i paurosi livelli di PM10 e PM2,5 che caratterizzano il nostro territorio, e tanti altri punti e non ci si affidi solo all’opera di beneficenza dei privati”.