Lucca, San Paolino Miracolo e Gazzarra
LUCCA - di Paolo Pescucci

LUCCA – S. Paolino, Miracolo e Gazzarra

LUCCA di PAOLO PESCUCCI (VIDEO) – San Paolino, il patrono di Lucca, il 12 luglio del 1664 è stato reso artefice di un miracolo.

Uno dei cannoni che sparavano a salve, per festeggiare la festa del patrono, era ancora rimasto carico con una carica a mitraglia che andò a colpire i pellegrini che si recavano in città per la festa. Il colpo fu debole e fece solo feriti leggeri, si parlò di miracolo per non ammettere che le polveri erano vecchie. Polveri vecchie voleva dire possibili guai per i nobiluomini che erano addetti all’offizio. Meglio un miracolo che premiava il santo e salvava i nobili. Da allora ogni anno si ricorda il cosiddetto miracolo di San Paolino, possibilmente con la rievocazione di una gazzarra di artiglieria così come veniva anticamente fatto. Come vedete sparare quei pezzi, specie ad avancarica richiedeva svariate manovre ed una buona perizia. La cadenza di tiro era lenta, però se si ha la pazienza di aspettare i botti arrivano.