lucidellanotte MADDALENA BONELLI

lucidellanotte è il marchio editoriale dei libri (cartacei e digitali) di Toscana Today: poesia, narrativa, saggistica, arte

Maddalena Bonelli, scrittrice

Maddalena Bonelli è nata a Grassano (Matera) nel 1954, neuropsichiatra infantile ha lavorato fino al 2015 come dirigente di Pediatria all’ospedale di Matera, oggi svolge la libera professione ed è medico di bordo. Scrittrice, ha esordito nel 2013 con la raccolta di poesie “Giorni scalzi” (Premio Kafka 2014). Nel luglio 2020 è uscito in libreria il romanzo autobiografico “Ciro nella Grotta dei Pipistrelli”.

In libreria

Maddalena Bonelli "Ciro nella grotta dei pipistrelli" (edizioni lucidellanotte)

Ventun’anni fa Francesco perdeva la vita a Matera in un incidente, aveva diciassette anni. Il pirata della strada è rimasto senza nome. Linuccia torna sulle pagine del tempo rimasto sospeso, i sentimenti s’intrecciano con le radici della famiglia che ha lasciato Grassano alla ricerca di nuove opportunità in città. Maddalena Bonelli, scrive Gianfranco Brini nella presentazione, non scappa dal mistero della violenza, anzi è lo stesso mistero che vuole vestirsi di parole e la sospinge a scrivere una storia provvista di sorprendente intensità espressiva.

Genere: narrativa – Numero della serie 6 – Pubblicazione: luglio 2020 – Dimensioni: cm.12×19 – Pagine 71 – ISBN: 9788894494730 – Prezzo di copertina: euro 15,00

CARTACEO – SCEGLI PER ACQUISTARE

LibroCO (consegna in 24 ore) – Feltrinelli – Giunti –  Ibs Libreriecoop – Libreria San Paolo – AmazonLibreria universitaria.it – Unilibro 

Maddalena Bonelli "Ciro nella Grotta dei Pipistrelli (edizioni lucidellanotte)

eBook – SCEGLI PER ACQUISTARE

Book Repubblic ( distributore Toscana Today)Amazon KindleGiunti – Glibbo –Ibs – Libreriecoop – Libreria San Paolo – Libreria universitaria.it – Unilibro –

Apple Store iBook: per Mac, Iphon e Ipad, può essere acquistato anche direttamente da Apple store iBook

Non editi da lucidellanotte

Nei momenti più bui, scrivere versi aiuta a riannodare i fili con la normalità interrotta. Nelle immagini dipinte con parole, ogni cosa sembra trovare il giusto colore, l’adatta sfumatura melodica. Persino il dolore più amaro. In questi semplici versi fluiscono i ricordi del magico mondo perduto dell’infanzia, le esperienze personali o sfiorate nella corsia di un ospedale, su un treno o in una strada buia, le speranze per un futuro spezzato. Soprattutto vi sono incise le fasi di elaborazione di un lutto disumano che nessuno merita: la morte improvvisa di un figlio adolescente, la fine di una speranza luminosa, una ferita sempre aperta.

Recensioni e presentazioni

More in this category »