MASSAROSA – PLM: la cinquina finalista

Premio Letterario Massarosa: la cinquina finalista. Le opere che si contenderanno la vittoria dell’edizione 2022

Il PLM – Premio Letterario Massarosa entra nel vivo con la proclamazione della Cinquina Finalista, le cinque opere che si contenderanno la vittoria dell’edizione 2022, svelate in una cerimonia ufficiale nella splendida location del Podere Lovolio. 75 anni di storia ed un presente in forte crescita per il PLM con il numero delle opere in concorso raddoppiato, la presenza ai più importanti eventi culturali nazionali ed un forte radicamento sul territorio, evidente nel numero di richieste di partecipazione alla giuria popolare arrivate quest’anno alla segreteria del premio. Saranno proprio i lettori durante la cerimonia finale in autunno a decretare il vincitore assoluto scegliendo tra i cinque selezionati dalla giuria tecnica.

Ecco dunque le opere in finale al PLM 2022: “L’estate che resta” (Guanda) di Giulia Baldelli, “Dasvidania” (Marsilio) di Nikolai Prestia, “Nonostante tutte” (Einaudi) di Filippo Maria Battaglia, “Sarà solo la fine del mondo” (Marsilio) di Liv Ferracchiati, “Oceanides” (Il Saggiatore) di Riccardo Capoferro.

La sindaca Barsotti

“Un Premio in crescita sia a livello di promozione nazionale che di coinvolgimento del nostro territorio – commenta la Sindaca Simona Barsotti  – il ritorno ad un coinvolgimento importante delle scuole è un’ulteriore segnale di salute di una manifestazione che viene da lontano ma guarda al futuro”.

Il consigliere Del Soldato

“Ringraziamo la giuria tecnica per il consueto eccellente lavoro svolto – commenta il consigliere delegato alla cultura Adolfo Del Soldato – ed i giurati popolari che adesso si metteranno a leggere la cinquina, con la promessa che chi è restato escluso dalla giuria popolare quest’anno avrà un maggior punteggio per entrare il prossimo anno”.

 Grazia Moretti

“Il PLM ha in sé tecnica, passione ed entusiasmo, ingredienti indispensabili per riuscire in qualsiasi attività – commenta Grazia Moretti, che ha portato i saluti del dott. Scibetta e della Fondazione Pomara Scibetta Arte, Bellezza e Cultura – per questo sosteniamo con convinzione il suo sviluppo e la sua crescita”. 

La cinquina è frutto del lavoro della giuria tecnica che ha selezionato le opere arrivate alla segreteria del PLM: il presidente Giuliano Pasini (Scrittore ed esperto di comunicazione, vincitore del Premio Letterario Massarosa 2012) Clara Bartoletti (scrittrice, speaker radiofonica, blogger, appassionata di letteratura americana e sud americana), Stefano Santini (Laureato in filosofia e docente di lettere il decano della giuria), Paolo Casadio (scrittore, vincitore dell’edizione 2016 con l’opera “La quarta estate” edito da Piemme) e tre novità di questa edizione, gli insegnanti Giuseppe Paoli (critico letterario e storico dell’arte) e Maria Vittoria Nardini (Docente di Lettere scuola superiore, scrittrice e sceneggiatrice) e la vincitrice dello scorso anno Nicoletta Verna, come da nuovo regolamento del premio.