Pesaro Capitale Italiana della Cultura 2020

di MATILDE TORRE – Annunciato pochi minuti fa dal ministro Franceschini, dura un anno e prevede un milione di euro di finanziamento pubblico.

Sarà Pesaro la capitale italiana della Cultura per il 2024. Il verdetto della 10 città candidate (Ascoli Piceno, Chioggia, Grosseto, Mesagne, Sestri Levante con il Tigullio, Siracusa, l’unione dei Comuni Paestum-Alto Cilento, Viareggio e Vicenza) è stato reso pubblico pochi ministro della Cultura Dario Franceschini.

Il riconoscimento include un milione di euro di finanziamento pubblico. Naturale l’entusiasmo del sindaco Matteo Ricci e dell’assessore alla Cultura della Regione Marche Giorgia Latini. “Il sogno continua” rilanciava l’ANSA il 31 gennaio scorso, al momento della selezione delle dieci finaliste.

E’ stato premiato il progetto che mira ad una valorizzazione di cultura e natura, una rete progettuale di rigenerazione delle realtà del territorio, risultato vincente oltre che per la sua qualità anche per il gioco di squadra condiviso da comuni, enti e associazioni.