Piero Angela il Seminatore di Cultura per tutti

(VIDEO) Un giornalista che ha saputo fare della cultura e della scienza quello che la scuola italiana ha dimenticato da molto tempo di fare.

Si è spento oggi all’età di 93 anni. Da cronista della radio a giornalista della televisione, con Andrea Barbato fu nel 1968 il conduttore della prima edizione del Telegiornale Nazionale delle 13:30, nel 1976 il primo conduttore del TG2. Poi negli anni Settanta decise di mettere il giornalismo al servizio della divulgazione della cultura e della scienza, sostenitore della funzione educativa pubblica del mezzo televisivo. Un giornalista rimasto sempre estraneo alle cosmiche bufere politiche della RAI, un uomo che non ha mai fatto parlare di sé e della sua famiglia lontano dai gossip e dal chiacchiericcio sul sagrato delle varie chiese politiche. L’annuncio della morte coerente con lo stile sobrio ed elegante che l’ha sempre contraddistinto: “Buon viaggio papà”, ha scritto il figlio Alberto sui social annunciando la scomparsa del padre.