Cronaca di Pistoia e provincia, IN TOSCANA, LA CULTURA

PISTOIA – I Musei Civici riaprono al pubblico

Aperti anche nei fine settimana e nei giorni festivi con prenotazione. Ingresso gratuito e misure di sicurezza per la visita.

Da martedì 27 aprile i Musei Civici di Pistoia (Museo Civico d’arte antica in Palazzo Comunale, Museo dello Spedale del Ceppo e Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni) e la mostra Andrea Mastrovito | Io Non Sono Leggenda a Palazzo Fabroni, chiusi dal 13 febbraio scorso a causa dell’emergenza sanitaria, saranno nuovamente aperti al pubblico.

La mostra di Andrea Mastrovito è prorogata fino a domenica 9 maggio.

E’ confermata la gratuità per l’ingresso ai tre musei e alle mostre di Palazzo Fabroni fino al 31 luglio, in concomitanza con la proroga dello stato di emergenza.

L’assessore Semplici

«I Musei Civici di Pistoia – sottolinea Margherita Semplici, assessore alle attività e istituti culturali – riaprono nella consapevolezza di essere luoghi sicuri al servizio della società, che contribuiscono al benessere e alla qualità della vita degli individui e della collettività, ai quali tutti i cittadini possono avvicinarsi per nutrire, attraverso l’arte, il pensiero e l’immaginazione».

Nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19 e di quanto previsto dal decreto legge 52 del 22 aprile 2021, in vigore fino al 31 luglio, e dal DPCM del 2 marzo 2021 – che prevede la riapertura dei luoghi della cultura nelle regioni in fascia gialla, come la Toscana, anche il sabato e nei giorni festivi a condizione che l’ingresso sia stato prenotato con almeno un giorno di anticipo – saranno aperti secondo il consueto orario invernale: dal martedì al venerdì, dalle 10 alle 14; sabato, domenica e festivi, dalle 10 alle 18; chiusi il lunedì.

Per la visita nei fine settimana e nei giorni festivi, occorre effettuare la prenotazione telefonando, dal martedì al venerdì, dalle 10 alle 14, ai seguenti numeri: 0573 371296 (per la visita al Museo Civico d’arte antica in Palazzo Comunale) – 0573 371023 (per la visita al Museo dello Spedale del Ceppo) – 0573 371817 (per la visita al Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni e, fino al 9 maggio, alla mostra di Andrea Mastrovito.

Per la sicurezza del pubblico e per garantire la massima qualità della visita, nel rispetto delle normative anti Covid-19, gli ingressi ai musei sono limitati e i visitatori sono invitati a collaborare attenendosi alle seguenti misure di sicurezza, che riprendono e implementano le prescrizioni sanitarie promulgate dalle autorità nazionali e locali:

1.            Indossare sempre la mascherina durante tutta la permanenza all’interno dei musei.

2.            Mantenere sempre la distanza interpersonale di almeno 1 metro, sia presso le biglietterie che all’interno dei percorsi museali.

3.            Prima di accedere ai musei viene misurata la temperatura corporea. Nel caso la temperatura registrata fosse superiore o uguale a 37,5°C l’ingresso non è consentito.

4.            Curare l’igiene delle mani utilizzando gli appositi disinfettanti a base alcolica dei distributori o il sapone disponibile nelle toilette.

5.            Evitare di toccare con le mani occhi, naso, bocca e in generale il viso.

6.            Non toccare le opere esposte, le vetrine e le bacheche, limitare all’indispensabile il contatto con le superfici comuni (pareti, corrimano ecc.) e consultare le postazioni multimediali con i guanti monouso.

7.            Starnutire o tossire in un fazzoletto usa e getta o nella piega del gomito.

8.            Utilizzare gli ascensori solamente in caso di necessità, rivolgendosi al personale in servizio.

Per saperne di più:http://musei.comune.pistoia.it/eventi/finalmente-riaperti/