Cronaca di Pistoia e provincia, IN TOSCANA

PISTOIA – Villa di Scornio, restauro scalone e altro

Investimento di 420.000 euro. Interventi anche sugli intonaci, sulle superfici lapidee, sui vani sottoscala e sugli infissi in legno

Villa di Scornio sarà presto oggetto di un intervento di manutenzione straordinaria e restauro che interesserà la copertura, lo scalone ottocentesco e le facciate. Il progetto definitivo, redatto dai tecnici del Comune, prevede un investimento complessivo di 420.000 euro, 320.000 dei quali arriveranno dalla Regione Toscana, che ha appena approvato il finanziamento sulla base del piano di recupero presentato dall’Amministrazione, che metterà gli ulteriori 100.000 euro.

Lo scopo dell’intervento è conservare e tutelare l’immobile, sede della scuola di musica Mabellini, con una riqualificazione generale dell’edificio volta a consolidare le superfici e restituire aspetto e colori originari. Sarà attuato, dunque, un recupero globale esterno dell’edificio, intervenendo sulle facciate e sulla copertura, così da salvaguardare anche gli spazi interni. Prevista in primavera la gara per affidare l’esecuzione dell’intervento.

L’intervento prioritario è la manutenzione della copertura in coppi e tegole, che necessitano di una revisione generale anche attraverso un adeguato intervento di isolamento con guaina e la sostituzione degli elementi in laterizio maggiormente usurati. L’opportunità del lavoro al tetto permetterà di intervenire anche sulle facciate che presentano tratti di degrado dovuti all’azione degli agenti atmosferici e degli attacchi di muschi e licheni che hanno alterato in particolare la parte bassa dell’edificio.

Sarà restaurato lo scalone ottocentesco che domina la facciata, con una pulizia delle superfici calpestabili e la stuccatura delle lesioni e delle giunzioni; verranno recuperati e ripuliti anche la fascia perimetrale di base in travertino, il marciapiede e il marcapiano in pietra serena; intonacate le superfici; saranno sistemati i vani sottoscala e messa in sicurezza la fornice che si trova sotto lo scalone principale; puliti e riverniciati gli infissi in legno.

Prosegue, dunque, l’ampio intervento di riqualificazione e valorizzazione di uno dei parchi più grandi e significativi di Pistoia, su cui l’Amministrazione comunale sta investendo energie e risorse già da tempo. Nell’estate del 2020 sono state inaugurate la nuova area giochi e l’area fitness, anche mediante la ridistribuzione degli spazi. Un analogo percorso di riqualificazione è in corso per le aree sportive – una per la pratica del basket, l’altra per il calcio a 5 -, così da aumentare e migliorare la qualità dei servizi offerti sul territorio, ma anche per restituire al parco un ruolo di centralità. Completato, inoltre, il restauro delle colonne dedicate ad Antonio Canova e Raffaello Sanzio (mandate in frantumi dalla tempesta di vento del 2015) che abbelliscono l’ingresso del Villone Puccini da via Brenta.