Home SAX - di Marco Giordano SAX – di Marco Giordano (VIDEO)

SAX – di Marco Giordano (VIDEO)

by Marco Giordano
Marco Giordano, musicista

Hits: 15

Inizia oggi la collaborazione di Marco Giordano, pittore e musicista. Parlerà di musica, testi e video. Le sue composizioni, gli artisti di ieri e di oggi

Cosa realmente attrae l’uomo nei confronti dell’universo musicale, beh per me è la libertà d’espressione. Quando un musicista si distacca dal mondo delle regole per entrare nel suo spazio emotivo, riesce a trasmettere emozioni più pure. Come un bambino che scopre per la prima volta una cosa che non conosce e si trova affascinato.

La curiosità stessa verso la vita e i sentimenti avvolgono l’uomo portando l’anima ad elevarsi e ad essere sempre più pura. In un modo più poetico ad esempio potrei dire che l’uomo si  immerge in un fiume che vola tra le ali del cielo.

Non esistono errori musicali in quel momento, cosa sono? Un’esecuzione veloce o una pausa lunga non hanno ragion di essere troppo veloci o troppo lunghe in quanto sono personali. La paura del giudizio di un orecchio esterno può limitare la libertà creativa di un musicista.

Ma quando tutto scompare attorno a chi si lascia veramente andare alle proprie emozioni, lì accade la vera magia. Chi si cimenta con tanta concentrazione può entrare in uno stato di coscienza  simile all’ipnosi che induce l’uomo ad agire a cavallo del suo inconscio.

Questa è la magia della musica. È dunque difficile per me  parlare di errori, perché non esistono, esiste solo l’espressione di un’uomo nei confronti della vita. Da qui si può iniziare con il parlare di gusti. Ecco, a me piacciono molti generi musicali, il mio bagaglio musicale parte dalla musica classica e ad esempio adoro Rachmaninoff, Chopin, Beethoven Nel jazz vedo l’essere umano, con i suoi sbagli e le sue sbavature. Tutte le improvvisazioni degli strumentisti all’interno di un brano in realtà mi piacciono in quanto rendono un pezzo diverso da un’altro.

 Adoro il Free Jazz, per la sua sincerità. Come ad esempio dopo i: “Boppers” degli anni sessanta, John Coltrane, Pharaoah Sanders etc. L’universo musicale è poi da ampliare con la conoscenza degli strumenti e della tecnica.

La libertà nella musica per me è la chiave per entrare in un mondo fatto di emozioni e poesia.                                                                                      

Io volerò – di Marco Giordano

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy