SERAVEZZA – Brera: gli artisti al lavoro

I sei giovani artisti, ex studenti, sul territorio. Il 20 settembre una visita sui percorsi artistici di Seravezza e La Cappella

Sono al lavoro i sei giovani arrivati con il progetto “Residenza d’artista” e formatisi all’Accademia di Belle Arti di Brera.

L’iniziativa, presentata di recente in una conferenza stampa, ha permesso di portare a Seravezza sei ex studenti del prestigioso centro formativo di Milano che risiederanno per tutta la settimana all’Oasi Nostra Signora del Sacro Cuore – ex Villa Henraux.

Ogni mattina Gabriele Artusi, Rossella Barbante, Giacomo Giori, Yanan Yuanan, Giulia Moretti e Luming Zhang lasceranno la villa in stile Liberty di via Marconi per visitare ogni angolo di Seravezza così da trarne ispirazione per i loro lavori che saranno realizzati proprio in questi giorni. L’utilizzo come laboratorio di un fondo in via Fusco, a due passi dalla Pro loco, permetterà a quanti lo vorranno di assistere alle diverse fasi di realizzazione delle opere, mediante diverse tecniche.

Come si ricorderà, questi giovani sono arrivati a Seravezza grazie alla collaborazione con il professor Andrea Del Guercio, segnando di fatto l’ingresso di Seravezza nel progetto Residenza d’artista, uno dei sistemi di arte contemporanea più diffuso a livello internazionale.

Ieri (martedì) una prima panoramica sul territorio, attraverso la visita di Palazzo Mediceo, della Fondazione Arkad, della Cappella Marchi, del Duomo dei Santi Lorenzo e Barbara, della centrale piazza Carducci e della Pieve di San Martino a La Cappella, accompagnati dall’assessore alla cultura Vanessa Bertonelli e da Stefania Neri che ha fornito loro le informazioni sul territorio.

Durante la visita, i sei giovani artisti hanno avuto modo di incontrare gli scultori Nicolas Bertoux e Cynthia Sah della Fondazione Arkad, Lorenzo Belli, curatore delle mostre alla Cappella Marchi e don Hermes Luppi, parroco della pieve romanica de La Cappella.

I lavori realizzati, grazie alle suggestioni del territorio, saranno esposti nella giornata di sabato, a partire dalle ore 16.30, presso le Scuderie Granducali.