SERAVEZZA – Campionati italiani sbandieratori

Il Comune sarà per tre giorni capitale di questo sport. Tarchi: “Un grande evento sportivo con ricadute positive sul territorio”

Per tre giorni il comune di Seravezza sarà il centro dei campionati nazionali di sbandieratori e musici, con atleti provenienti da tutta Italia.

L’appuntamento è in programma il 9, 10 e 11 settembre per una serie di gare – tutte a ingresso libero – che decreteranno i migliori sbandieratori italiani e porteranno sul territorio un migliaio di atleti, altrettanto seguito e un pubblico appassionato di questo sport.

L’iniziativa, organizzata dal Gruppo Sbandieratori del Palio dei Micci, in collaborazione con il Comune, la Fondazione Terre Medicee e la Pro loco di Seravezza, sarà aperta nel capoluogo per poi disputarsi nelle piazze Matteotti e Pellegrini a Querceta.

Il programma prevede la presentazione dell’evento nella serata di venerdì 9 settembre a Seravezza quando sbandieratori e musici delle venti squadre partecipanti muoveranno da piazza Carducci dando vita a una sfilata che raggiungerà Palazzo Mediceo. Avverrà in questo suggestivo contesto la presentazione del campionato, alla presenza dei massimi rappresentanti della disciplina, con iniziative collaterali che faranno di questo appuntamento un vero e proprio spettacolo. Oltre a sbandieratori e musici, è prevista un’esibizione di danza aerea e, a suggello del carattere nazionale della manifestazione che si va ad aprire, sarà eseguito l’inno nazionale.

Le gare si disputeranno sabato 10 e domenica 11, interessando le centrali piazze Matteotti e Pellegrini di Querceta. La mattina di sabato e di domenica, dalle 9 alle 13, entrambe le piazze saranno terreno di prova per le qualificazioni, mentre le sera di sabato e domenica è in programma la finalissima tra i primi dieci classificati e, a conclusione della manifestazione, la premiazione dei vincitori. Ovviamente sono diverse le categorie previste nel campionato che vedrà fronteggiarsi a suon di lancio di bandiere, rulli di tamburi e suono di chiarine, atleti singoli, coppie, piccole e grandi squadre, musici.

Il consigliere Tarchi

“Un evento molto atteso – commenta Giacomo Tarchi, consigliere comunale delegato allo sport – in quanto si tratta di gare disputate tra gruppi che militano nelle massime categorie di questo sport. Sarà un bellissimo momento di sport ma anche di spettacolo al quale si sta lavorando con impegno per garantire un’ottima riuscita. Nei tre giorni di campionato si prevede l’arrivo di oltre duemila persone, considerando solo gli atleti e il seguito, con un evidente ritorno in termini economici e turistici, oltre che di immagine per tutto il nostro territorio”.

Questi i gruppi partecipanti ai campionati nazionali: Associazione Musici e Sbandieratori della Città Murata di Montagana – Padova; Gruppo Alfieri Bandieranti e Musici del Niballo di Faenza – Ravenna; Gruppo Sbandieratori Palio dei Micci di Querceta – Lucca; Borgo San Luca – Ferrara; Sestiere di Porta Solestà – Ascoli Piceno; Ente Palio della Città di Ferrara – Ferrara; Sestiere di Porta Romana – Ascoli Piceno; Gruppo Storico di Megliadino San Vitale – Padova; Sestiere di Porta Maggiore – Ascoli Piceno; Gruppo Sbandieratori e Musici Rione Lama di Oria – Brindisi; Contrada di Santa Maria in Vado – Ferrara; Gruppo Storico Sbandieratori e Balestrieri Città di Volterra – Pisa; Contrada Borgo San Giovanni – Ferrara; Gruppo Sbandieratori Battitori ‘Nzegna di Carovigno – Brindisi; Rione Santo Spirito – Ferrara; Borgo San Panfilo di Sulmona – L’Aquila; Gruppo Sbandieratori e Musici “Principi d’Acaja” di Fossano – Cuneo; Associazione Sbandieratori e Musici “Maestà della Battaglia” di Quattro Castella – Reggio Emilia; Sbandieratori e Musici Città di Oria – Brindisi; Contrada il Ponte di Forte dei Marmi – Lucca; Borgo San Lazzaro – San Domenico Savio – Asti e Rione de’ Brozzi di Lugo – Ravenna.