Home CRONACA SERAVEZZA: Il punto sulle attività del settore sociale

SERAVEZZA: Il punto sulle attività del settore sociale

by redazionetoscanatoday

Con l’assessore Guidugli un primo bilancio delle attività e delle misure del Comune di Seravezza per fronteggiare l’Emergenza Coronavirus

70 pacchi alimentari a settimana, 450 buoni spesa consegnati fino ad oggi, 149 famiglie assistite. «Credo che i numeri descrivano meglio di tante parole la situazione determinatasi con l’emergenza coronavirus e la mole di lavoro straordinario che sta gravando sui nostri servizi sociali». L’assessore Orietta Guidugli traccia un primo parziale bilancio delle attività fin qui svolte dal suo settore. «Quella dei pacchi alimentari e dei buoni spesa è stata una delle prime iniziative che abbiamo fatto partire, ancor prima di ricevere lo stanziamento di circa 87 mila euro destinatoci dal Governo. Un meccanismo messo a punto gradualmente assieme alle famiglie. Ora le spese vengono di fatto concordate con chi le riceve, includendo non solo prodotti alimentari ma anche detersivi e igienizzanti se richiesti. Gli acquisti dei prodotti freschi le famiglie li gestiscono in autonomia con i buoni spesa. A monte, tutte le richieste di sostegno vengono filtrate dalle nostre assistenti sociali, mentre la gestione delle spese e la loro consegna a domicilio sono affidate all’Auser, associazione che rappresenta il terminale operativo di tutta questa attività».

Auser è anche destinataria dei proventi dell’iniziativa “La Spesa SOSpesa” lanciata da Unicoop Tirreno: l’azienda raddoppia il valore di ogni donazione di 1 o 5 euro fatta entro il 31 maggio alle casse del negozio di via Emilia e consegna all’Auser l’importo totale sotto forma di buoni spesa che vanno a beneficio delle persone in difficoltà. «Abbiamo deciso di destinare tutto all’Auser in pieno accordo con le diverse realtà associative del territorio e con l’intento di rafforzare un’azione finanziata al momento con le sole risorse messe a disposizione dallo Stato», aggiunge l’assessore Guidugli. «Risorse che purtroppo non sono eterne. Da qui l’utilità dell’iniziativa di Unicoop, che ringraziamo, e il nuovo appello che facciamo per le donazioni volontarie private sul conto corrente del Comune. Oggi più che mai è auspicabile che chi può, doni».

Appena varato dal settore sociale del Comune di Seravezza anche l’avviso per l’assegnazione del contributo straordinario alle famiglie in difficoltà nel pagamento degli affitti di casa. Avviso e relativi moduli sono disponibili sul sito web del Comune. Per presentare la domanda c’è tempo fino al 20 maggio. Dopo tale data il Comune stilerà la graduatoria e trasmetterà gli elenchi alla Regione Toscana per la ripartizione delle risorse disponibili. Il contributo massimo erogabile è di 250 euro a famiglia per tre mesi.

Sul sito web del Comune di Seravezza sono disponibili le istruzioni per le donazioni volontarie sul conto bancario dell’ente (link semplificato diretto: http://bit.ly/34VoxO0 ) e i moduli per le domande del contributo affitti (link semplificato diretto alla pagina: http://bit.ly/3bSa4ot )

(Fonte e Foto: Uff. Stampa Comune di Seravezza)

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy