Home Siena Siena – Turismo: WeChat, un nuovo spazio rivolto ai turisti cinesi

Siena – Turismo: WeChat, un nuovo spazio rivolto ai turisti cinesi

by redazionetoscanatoday

Presentato ieri nella sala delle Lupe di Palazzo Pubblico, dagli assessori Tirelli, Apolloni e Elisa Morsicani di Italian Lifestyle

Uno spazio che, grazie al portale nazionale Vento D’Italia sulla promozione delle destinazioni Italiane, offre informazioni, contenuti multimediali e testuali necessari a far conoscere e accogliere il turista del grande Paese asiatico: è stato presentato ieri dall’assessore alla Sanità Francesca Appolloni, l’assessore al Turismo e Commercio Alberto Tirelli e Elisa Morsicani A.D. di Italian Lifestyle.

Ad aprire l’appuntamento l’assessore Appolloni che ha ricordato “lo stretto legame instaurato con la Cina e le due visite istituzionali che hanno permesso di stringere importanti accordi. Rapporti che rappresentano un’opportunità per tutta la città in più settori”. Elisa Morsicani, amministratore delegato della società Italian Lifestyle, che ha sviluppato questo spazio, ne ha poi  illustrato il funzionamento e le potenzialità della presenza di Siena su WeChat.: “Con questo ecosistema digitale – ha detto – utilizzato da un miliardo di utenti attivi cinesi che comunicano, acquisiscono e condividono informazioni, trasferiscono denaro e comprano servizi e prodotti, sarà possibile anche conoscere le bellezze di Siena e pianificare il proprio viaggio. Non solo, i turisti, una volta raggiunta la città, potranno anche essere guidati alla scoperta di musei, chiese, monumenti, negozi e servizi con numerosi QR code posizionati nei luoghi chiave di Siena: centri di cultura, uffici pubblici, vetrine dei negozi, alberghi, e strategicamente associati alla segnaletica esistente nel centro storico. Il tutto per facilitare l’esperienza di soggiorno”.

“Un nuovo ed importante tassello che consolida ancora di più il  legame tra Siena e la Cina – ha proseguito Appolloni – frutto del sempre più crescente numero di studenti della Repubblica Popolare Cinese iscritti all’Università per Stranieri, e dai viaggi effettuati dal Sindaco De Mossi nella provincia dello Jangsu,  che hanno portato a nuove collaborazioni con le città di Nantong, Nanchino e Yangzhou in campo economico, turistico, di tutela dei beni culturali, sport, biotecnologie e musica. Il sindaco De Mossi ha, infatti, incontrato i sindaci di queste città anche al fine di precisare meglio i termini per la stipula della dichiarazione di gemellaggio con Nantong prevista a Siena nei prossimi mesi”.

L’assessore  Tirelli, il vulcanico assessore al turismo senese ha rimarcato infine la “rilevanza del nuovo strumento di promozione della città rivolto al mercato turistico cinese attraverso la app WeChat, l’innovativo canale digitale è uno strumento su cui il Comune stava lavorando da tempo e che rafforza l’indirizzo dell’amministrazione di sostenere sempre più i rapporti con la Cina”.

Alla conferenza erano presenti 60 medici cinesi provenienti da ospedali di alta specializzazione delle principali province della Cina giunti a Siena tra dicembre e gennaio per partecipare ad un tirocinio teorico su tutte le specialistiche, fiore all’occhiello dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese.

(foto: Ufficio stampa Comune di Siena)

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy