SINALUNGA – Una nuova stagione “A Teatro Aperto”

Al Teatro Comunale “Ciro Pinsuti” di Sinalunga una nuova stagione “A Teatro Aperto” dopo due anni di arresto

Una stagione di 16 spettacoli per il Teatro Comunale Ciro Pinsuti segna la riapertura dopo due anni di stop. Il 2 Dicembre alle 21:15 in occasione della serata inaugurale a ingresso gratuito verranno presentati nei dettagli gli spettacoli in programma.

Il teatro Comunale Ciro Pinsuti torna ad aprire il portone in via San Martino 17 al suo pubblico, con una ricca programmazione che mette insieme teatro di prosa, musica, danza e teatro ragazzi. Una scommessa dell’amministrazione comunale e della direzione del teatro, che dopo due anni torna a proporre un’offerta di spettacoli, i quali saranno presentati ufficialmente in un evento inaugurale.

La presentazione ufficiale dei contenuti della stagione 2021/22 è infatti prevista per giovedì 2 dicembre alle 21:15, con un evento celebrativo “di ripartenza” del teatro comunale Ciro Pinsuti a cui parteciperanno alcune tra le più attive associazioni culturali del territorio sinalunghese: dalla Compagnia Teatrale Bucchero, all’Associazione Astrolabio, dalla Filodrammatica di Sinalunga alle ensemble vocali come il Coro Flos Vocalis e la Corale di San Martino. Durante la serata sarà ufficialmente presentata nel dettaglio la stagione invernale, sia di prosa che di teatro ragazzi. L’evento del 2 dicembre è gratuito e l’ingresso sarà possibile fino ad esaurimento posti. Come da normative vigenti, per accedere all’evento è necessario il possesso del Green Pass. L’evento segna anche l’apertura ufficiale della campagna abbonamenti del Teatro Comunale Ciro Pinsuti, per la quale saranno applicati sconti a under 25, over 65 e soci UniCoop.

Il teatro comunale Ciro Pinsuti di Sinalunga torna quindi a proporre al suo pubblico una selezione di spettacoli autonoma, indipendente, smarcata dalle grandi reti regionali e nazionali.

Il direttore Fantauzzi

«Gli spettacoli che abbiamo scelto affrontano temi molteplici» afferma Francesco Fantauzzi di Fonderia Cultart, che ha curato la direzione artistica del teatro «C’è l’amore, ci sono le relazioni umane, ma anche la crisi dei valori del nostro tempo e le sfide della contemporaneità. È inoltre una selezione di spettacoli in cui è predominante la presenza femminile, sia per quanto riguarda i nomi presenti in cartellone che le tematiche trattate: sul palco del Ciro Pinsuti passeranno infatti importanti attrici come Ottavia Piccolo, Valentina Lodovini, Chiara Francini, Lucia Mascino e molti altri. In tutto saranno 12 gli spettacoli di prosa, a cui si aggiungono 4 spettacoli di teatro ragazzi».

Il titolo che è stato scelto per questa nuova stagione del teatro è “A teatro aperto” e fa riferimento a un’apertura non solo fisica ma anche emotiva: «Il concetto di “apertura”  del titolo fa riferimento allo “strappo nel cielo di carta” di cui parla Pirandello ne “Il Fu Mattia Pascal”, e cioè al senso di sorpresa e di stupore, ma anche di dubbio…» continua Fantauzzi «È quel tipo di dubbio che si ha quando succede qualcosa che mette in crisi i nostri valori, le nostre certezze, esattamente come è avvenuto quasi due anni fa con la diffusione della pandemia. Ecco, ci auguriamo che la nostra stagione possa aiutarci a vedere con occhi nuovi la nuova normalità che si sta definendo, dopo quello che abbiamo passato».

Per informazioni: www.teatropinsuti.it