25° International Terra di Siena Film Festival
CULTURA E ARTE - di Giuseppe Rudisi, LA CULTURA

Speciale 25° International Terra di Siena Film Festival

di GIUSEPPE RUDISI – Il 3 ottobre nella città del Palio si è conclusa il 25° International Terra di Siena Film Festival. (video)

La proclamazione dei vincitori del 25° International Terra di Siena Film Festival.

Il “Miglior Film-Sanese d’oro 2021”

è “Una sconosciuta” del regista Fabrizio Guarducci con musiche originali di Pino Donaggio. E’ un lungometraggio tratto da un romanzo dello stesso regista che si è anche aggiudicato il premio per il miglior attore a Sebastiano Somma e il premio di miglior produttore conferito a Matteo Chichero. E’ un film dai toni delicati interamente ambientato a Chianciano Terme, racconta il lento risveglio della cittadina termale toscana da una simbolica pandemia che ha fermato tutte le relazioni sociali e le attività economiche. Il riscatto per ciascuno degli abitanti è segnato dalla presenza simbolica e iconica di una giovane donna interpretata dall’incantevole attrice Desirée Noferini.

Fabrizio Guarducci, regista

Lei appare dal nulla tutti giorni al tavolo di un bar del centro e, con la sua bellezza, eleganza e mistero, riesce ad incuriosire e affascinare i cittadini donandogli la voglia di ripartire per riprendere quella vita che per un po’ si era fermata. Come ha dichiarato il regista Guarducci è un’opera che va oltre le scene rappresentate sullo schermo per rimanere avvinta nel vissuto più intimo dello spettatore.

Incetta di premi per il film “Ostaggi”

A far incetta di premi è stato il film “Ostaggi”: a Eleonora Ivone per la miglior regia che ha anche interpretato la figura chiave della negoziatrice.

Eleonora Ivone, regista

Ad Angelo Longoni il premio per la miglior sceneggiatura e alla spumeggiante e incantevole Vanessa Incontrada il premio come migliore attrice.

E’ un film che si sviluppa su una sceneggiatura molto efficace che rende ogni dettaglio credibile e verosimile ma è soprattutto la regia della Ivone che riesce nel difficile compito di amalgamare sapientemente un cast di attori di grande livello come Giammarco Tognazzi, Elena Cotta, Jonis Bascir, Francesco Pannofino, Alessandro Haber e ovviamente Vanessa Incontrada nel ruolo di Ambra. Inevitabile e anche spassoso il momento in cui Ambra cita il film “Un pomeriggio di un giorno da cani” suggerendo al sequestratore una frase di Al Pacino da utilizzare con la negoziatrice in uno dei momenti topici della drammatica trattativa per liberare gli ostaggi.

“Vecchie Canaglie” con Lino Banfi

Altro film che si porta a casa un ricco bottino di premi è “Vecchie Canaglie”, inevitabile il Premio Seguoso alla carriera ad un mostro sacro del cinema italiano come Lino Banfi..

Il Gran Premio della Giuria è andato a Chiara Sani che oltre che regista è anche un personaggio chiave del film e in tale veste si è aggiudicata anche il premio come miglior attrice coprotagonista

Chiara Sani, attrice e regista

I riconoscimenti

Tra gli altri trofei conferiti dalla Giuria del Terra di Siena va menzionato il riconoscimento per la miglior musica premio Manuel De Sica al cantautore Francesco Baccini, per il miglior attore coprotagonista a Hamarz Vittorio Vasfi nel film “Cani di Strada”, per il Gran Premio Città di Siena a Marco Filiberti per il suo Parsifal.

Francesco Baccini

Premio Cinema Sociale alla ex miss Italia Denny Mendez per il film a episodi “Diversamente” di Max Nardari.

Denny Mendez

Brava Maria Pia Corbelli con il suo staff e il Direttore artistico Antonio Flamini

La cerimonia di premiazione si è svolta nella Sala Italo Calvino del Santa Maria della Scala messa a disposizione dal Comune di Siena. Tra i vincitori dobbiamo simbolicamente menzionare la fondatrice e presidente di questo prestigioso festival Maria Pia Corbelli, il suo staff e il Direttore artistico Antonio Flamini. Sono 25 anni che questa manifestazione grazie al loro lavoro si tiene a Siena nella sala del Nuovo Pendola permettendo al pubblico di assistere alla proiezione di film italiani e internazionali con la partecipazione diretta di membri del cast, registi, produttori attentamente selezionati e di grande qualità.

Sebastiano Somma con Maria Pia Corbelli

Altra simbolica vincitrice è stata la Banda Città del Palio di Siena che, sotto la direzione del maestro Giuseppe Baldesi, ha aperto la cerimonia di premiazione con un concerto incentrato su colonne sonore di film tra cui le immancabili opere di Ennio Morricone e Nino Rota.   

Banda Città del Palio di Siena

L’elenco dei premiati

Elenco premiati: 25° International Terra di Siena Film Festival

Premio miglior film-Sanese d’oro-il film Una sconosciuta-di Fabrizio Guarducci
Premio seguoso alla carriera- Lino Banfi
Premio miglior attrice-Vanessa Incontrada-Ostaggi
Premio miglior attore-Sebastiano Somma-Una sconosciuta
Gran Premio della Giuria-Vecchie canaglie-di Chiara Sani
Premio Cinema Sociale-Denny Mendez-Diversamente-di Max Nardari
Premio della Critica-Massimo Bonetti-Cani di Strada-di Gianni Leacche
Premio miglior Regia-Eleonora Ivone-Ostaggi
Premio della critica-Cani di strada-Gianni Leacche
Premio miglior opera prima-Credo in un solo padre- di Luca Guardabascio
Premio Manuel De Sica-musicista del film-Francesco Baccini
Gran Premio “Città di Siena”-Marco Filiberti-Parsifal
Premio migliore attrice Coprotagonista-Chiara Sani-Vecchie Canaglie
Premio migliore attore coprotagonista-Hamarz Vittorio Vasfi-Cani di strada
Premio del pubblico-Diversamente-di Max Nardari
Premio miglior sceneggiatura-Angelo Longoni-Ostaggi
Premio miglior Film Internazionale-Man of god-Ylenia Popovic
Premio miglior documentario-Christian Marazziti-COVID-19 the virus of fear
Premio miglior attore cortometraggio-Emiliano Ferrera
Premio Cinecibo alla carriera- Adriana Russo
Premio cinecibo miglior regia cortometraggio- Neo Kosmo
Premio speciale cinecibo attrice-Monica Carpanese
Premio Speciale Cinecibo corto sociale-sacrificio disumano
Premio speciale Cinecibo documentario Opera prima-Taya Vilietstra
Premio speciale festival del cinema-Donato Ciociola
Premio Chianciano Terme produttore-Matteo Cichero
Premio Chianciano Terme film rivelazione-All’alba perderò
Premio Chianciano terme regia documentario-Soul Travel
Premio cinema e arte-Manuela Teatini
Menzione speciale regista corto-Emanuela Del Zompo
Menzione speciale attore-Vincenzo Bocciarelli
Menzione speciale attrice-Angelica Cacciapaglia-Infelici e contenti-cortometraggio
Menzione speciale soggetto corto-Raffaela Anastasio-Red Shoes
Menzione speciale attore rivelazione corto-Nicolò Amos Varlotta-Il tesoro di Monticchio

(foto e video: G.Rudisi)