Bayadère – Il Regno delle Ombre

TEATRO VERDI PISA – Inizia la Stagione di Danza 2021/2022

di BEATRICE BARDELLI – Si inaugura venerdì 10 dicembre, ore 21, con “Bayadère. Il Regno delle Ombre”, Compagnia Nuovo Balletto di Toscana.

Si inaugura venerdì 10 dicembre, alle ore 21, al Teatro Verdi di Pisa, la stagione di Danza 2021/22 con “Bayadère – Il Regno delle Ombre”, presentata dalla Compagnia Nuovo Balletto di Toscana (direttore artistico Cristina Bozzolini): una produzione per dodici danzatori firmata da Michele Di Stefano.

Al via la Stagione di Danza 2021/2022

Siamo finalmente giunti anche in prossimità dell’inaugurazione della Stagione di Danza 2021/22 della Fondazione Teatro di Pisa, curata dal suo direttore artistico Silvano Patacca, e organizzata in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Il Nuovo Balletto di Toscana (direttore artistico Cristina Bozzolini) riporta la danza al Teatro Verdi con un grande classico rivisitato da Michele Di Stefano per una delle più importanti compagnie di danza contemporanea italiana. Una Bayadère contemporanea, distante anni luce dall’esotismo, dai bramini e pascià dell’archetipo ottocentesco disegnato da Marius Petipa sulle musiche di Ludwig Minkus.  

Michele Di Stefano

Fondatore del gruppo romano mk, già Leone d’Argento per l’innovazione alla Biennale Danza 2014 e Premio Ubu nel 2019 come migliore spettacolo di danza con “Bermudas”, per questo suo allestimento guarda al terzo atto di Bayadère, il cosiddetto Regno delle Ombre, dove le anime impalpabili apparse in sogno al guerriero Solor dopo aver fumato il narghilé scendono in arabesques penchées le pendici dell’Himalaya. “Il mio interesse – spiega il coreografo – è rivolto proprio al potenziale compositivo che questa scena contiene, non per replicarla ma per scatenare tutta la sua forza dinamica ed anche per restituire all’allucinazione di Solor la sua vera natura psichedelica. Pensato per un ensemble di talenti giovanissimi, questo nuovo Regno delle Ombre così misteriosamente carico di suggestioni, appartiene ai tempi eccezionali che stiamo vivendo, perché fa riferimento a qualcosa di perduto e a qualcosa di possibile allo stesso tempo, qualcosa che riguarda la presenza dei corpi e l’intreccio delle loro traiettorie, in uno spazio che non è più soltanto un al di là ma è un presente che desidera essere reinventato con delicatezza e passione”.

Dodici giovani danzatori

A dar vita a questa visione dodici talenti giovanissimi: Lisa Cadeddu, Matteo Capetola, Francesca Capurso, Carmine Catalano, Beatrice Ciattini, Matilde Di Ciolo, Roberto Doveri, Veronica Galdo, Mattia Luparelli, Aisha Narciso, Niccolò Poggini, Paolo Rizzo. “Coinvolgendoli nella creazione, – annota Giuseppe Distefano su Danza & Danza – Di Stefano ha attivato nei giovani e bravissimi danzatori del Nuovo Balletto di Toscana le loro potenzialità tecniche ed espressive che qui emergono, fra i singoli e nell’ensemble, facendo rifrangere di altra luce, dinamica e forma, quell’oggetto cristallino che è l’atto Il Regno delle Ombre”.“Solido, ben organizzato, in grado di unire flessibilità, leggerezza e rigore, il Nuovo Balletto di Toscana abbina a un raffinato impianto stilistico una bruciante sensibilità contemporanea, a cui la visionarietà di Michele Di Stefano infonde un andamento fresco e incalzante. Il risultato è una splendida macchina spettacolare, dove ogni emozione si tiene sull’onda di una trascinante energia” così Maurizia Veladiano sul Giornale di Vicenza. Le musiche originali sono di Lorenzo Bianchi Hoesch, costumi firmati da Santi Rinciari, luci disegnate da Giulia Broggi, produzione Compagnia Nuovo Balletto di Toscana, con il sostegno del Centro Nazionale di Produzione della Danza Virgilio Sieni.

Biglietti

I biglietti, posto unico numerato, variano da 16,00 a 8,00 Euro, sono in vendita al Botteghino del Teatro, al servizio prevendita telefonica 050 941188 e online su www.vivaticket.com. Per ulteriori informazioni: Fondazione Teatro di Pisa, tel 050 941111, www.teatrodipisa.pi.it