Croce Rossa Italiana, 1932
IN ITALIA, VIDEO HISTORY

(VIDEO) Croce Rossa e i 150mila volontari #inarrestabili

di PATRIZIA BARONI – Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, l’8 maggio 1828 nasceva a Ginevra Henry Dunant.

L’8 maggio 1828 nasceva a Ginevra Henry Dunant, fondatore della Croce Rossa, uno dei padri dell’umanitarismo moderno. “Oltre un milione e mezzo di giorni di volontariato in un anno. Siamo ancora nel mezzo della pandemia e non possiamo certo festeggiare, ma celebrare questa straordinaria risposta umana nella difficoltà sì, perché da questo spirito scaturisce la ripartenza”, ha dichiarato Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Oltre 90 Unità di Strada su tutto il territorio nazionale hanno operato in supporto delle persone senza fissa dimora a cui sono stati distribuiti più di 10.000 pasti. Non ha avuto sosta la donazione del sangue, l’attività di clownerie negli ospedali, anche a distanza. La Centrale di Risposta Nazionale ha dato ascolto e supportato oltre 160.000 richieste che, sommate all’attività dei Comitati, arriva a oltre 500.000 servizi erogati e registrati. Non è mai mancata la formazione per i nostri volontari e le campagne dei Giovani per i corretti stili di vita e per contrastare fenomeni quali il bullismo e il cyberbullismo, in particolare nel periodo della DAD. I centri della Croce Rossa hanno già effettuato circa 100.000 dosi di vaccino in tutta Italia, proseguono i tamponi gratuiti, 1000 tamponi al giorno nelle due strutture presso le Stazioni di Milano e Roma e da maggio in altre 9 città italiane), sono stati consegnati 130.000 pacchi alimentari e 32.000 buoni spesa a persone e famiglie bisognose. E la storia prosegue, grazie alle migliaia di donne e di uomini, di ragazzi e ragazze con il loro esempio quotidiano di umanità.

Giornale Luce del giugno 1932