IN ITALIA, VIDEONEWS - di CLAUDIO CINQUINI

(VIDEO) – La Giornata del Ricordo

di CLAUDIO CINQUINI – Si stima che le vittime siano state tra le 3 000 e le 5 000, altri fonti fanno salire le vittime fino a 11 000.

Oggi ricorre la Giornata del Ricordo. Si sente spesso parlare di foibe, ma cosa sono? Le foibe sono grandi caverne verticali della regione carsica Friuli Venezia Giulia e dell’Istria. Ma nella storia perdono il valore geologico per assumere quello storico, e triste che fu il massacro degli italiani tra la fine della Seconda Guerra Mondiale e l’immediato dopoguerra(tra il 1943 e il 1947) per mano dei partigiani jugoslavi. Gli eccidi delle foibe è una storia dai connotati tragici a lungo rimasta sepolta nel silenzio. Per commemorare le vittime delle foibe nel 2005 venne istituito il Giorno del Ricordo, che si celebra ogni anno il 10 febbraio. Le radici dcl massacro delle Foibe sono da ricercare in una secolare contesa fra le popolazioni italiane e slave per il possesso dei territori del nord-ovest. Gli slavi videro togliersi una grossa fetta di territorio istriano dagli italiani, e circa 500mila slavi si trovarono a vivere in territorio straniero sotto la gestione di un popolo a tratti oppressore. Niente, tuttavia, giustifica tutto ciò che accadde.