Home Poesia - di Patrizia Valpiani 25 NOVEMBRE. "Se rivuoi il tuo sole"

25 NOVEMBRE. "Se rivuoi il tuo sole"

by Patrizia Valpiani

SE RIVUOI IL TUO SOLE

Se rivuoi il tuo sole
lo riprenderai. Puoi farlo.
Anche se il tuo uomo
ti ha bruciato l’ abito rosso
mentre lo portavi addosso.
Anche se lui è furioso
ti controlla ogni passo
davanti a sé, su di te,
non vuole porte chiuse.

Se rivuoi il tuo sole
lo riprenderai, puoi farlo
dimentica le sue scuse.
Anche se lui, sempre lui, essere immondo
ti ha puntato una lama al collo
senza alcun autocontrollo
corroso dalla gelosia
dall’invidia e dalla maschia paura
celata in un DNA malato.
Paura di non essere all’altezza
della femmina, fiamma del mondo.

Che una forza amica ti accompagni
fuggi via di là,
da quella casa oscura.
Non mescolare la tua paura con la sua
anche se oggi la tua pelle chiara
è viola, livida di pugni assestati
dai muscoli potenti
di un povero di spirito.
Anche se ormai non piangi
anche se più non mangi.

Se rivuoi il tuo sole
prendi uno scudo
e fuggi via di là.
C’è l’infinito, qui fuori
nel profumo dei fiori
nel vento, nel mare
e in vetta alle montagne.
Presto, nel campo arido
dal tuo pianto antico
crescerà un seme
e sul tuo dolore
cadrà un manto di neve.

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy