CAMAIORE – Rifiuti: Ato Toscana Costa incorona

Ambiente, Camaiore è il Comune che differenzia meglio su quattro provincie. Ato Toscana Costa ha incoronato il Comune

Ato Toscana Costa incorona Camaiore: è il territorio dove la raccolta differenziata viene fatta meglio e in cui è stato registrato un incremento significativo della percentuale di differenziata.

Per l’anno 2022, erano previsti contributi ai Comuni sulla base dei risultati avuti nel biennio 2019-2020, per sostenere e incentivare sempre di più la differenziazione dei rifiuti. Gli assegnatari sono i Comuni che hanno fatto registrare i migliori risultati in termini di incremento percentuale di raccolta differenziata sul territorio nel biennio selezionato, mantenendo, però, la percentuale di scarti della raccolta multimateriale (potenzialmente più inquinante) inferiore al 20%.

Camaiore ha conosciuto un incremento percentuale sulla RD pari al 43,78%, passando dal 54,15% di differenziazione del 2019 al 77,86% del 2020. Inoltre, ha mantenuto lo scarto del multimateriale ben sotto la soglia massima, registrando un significativo 9,04%. Con questi dati, Camaiore è il primo aggiudicatario del contributo di 20mila euro come miglior Comune per differenziazione dei rifiuti sulle provincie di Lucca, Massa, Pisa e Livorno.

Un dato importante, che non solo incorona Camaiore e la sua gestione dei rifiuti, ma anche le scelte amministrative compiute, dato che il biennio considerato è proprio quello che ha visto compiersi il passaggio ad Ersu come ente gestore (con l’amplimento del porta-a-porta su tutto il territorio e i significativo aumento percentuale di RD, vidimato anche da Ato).

Ma soprattutto, è un grande riconoscimento alla capacità e alla collaborazione dimostrata dai cittadini, che rispondono e cooperano fattivamente al raggiungimento di questi risultati.

L’assessora Pescaglini

“È la dimostrazione che Camaiore ha sì un eccellente servizio di raccolta, gestione e purificazione dei rifiuti, ma anche e soprattutto degli ottimi cittadini, a cui va il plauso di tutta l’Amministrazione per la dedizione con cui fanno la propria parte per la tutela dell’ambiente e della città – commenta l’Assessore all’Ambiente Sara Pescaglini -. Questo riconoscimento ci consente di ribadire quanto fosse necessario il passaggio al porta-a-porta su tutto il territorio, nonché la qualità del servizio, che permette il riciclo e la rivalorizazzione. Finalmente arriva un piccolo ma significativo riconoscimento che rappresenta un ulteriore passo in avanti che ci consente di iniziare a parlare non più di rifiuti, ma di risorse”.