Home Massa-Carrara CARRARA – I ristoratori consegnano le chiavi al sindaco

CARRARA – I ristoratori consegnano le chiavi al sindaco

by redazionetoscanatoday
Coronavirus, i ristoratori di Carrara consegnano le chiavi al sindaco

Anche a Carrara sono state consegnate simbolicamente le chiavi dei locali, De Pasquale «Ecco cosa stiamo facendo per voi»

Si è tenuto questa mattina l’incontro tra l’Amministrazione Comunale e la rappresentante di un gruppo di attività del settore del commercio e della ristorazione: nell’ambito di una campagna condotta su tutto il territorio nazionale, hanno consegnato simbolicamente le chiavi dei loro locali per sensibilizzare le istituzioni sulla grave crisi in cui versa il comparto a causa dell’emergenza Covid-19.

Silvia Andreazzoli

titolare di un ristorante a Marina di Carrara, ha consegnato una scatola con le chiavi di alcuni locali al sindaco Francesco De Pasquale, accompagnato dal vicesindaco Matteo Martinelli e dall’assessore al Commercio Giovanni Macchiarini.

Il sindaco De Pasquale

«Carrara è città creativa per l’artigianato. In questa situazione così nuova, dobbiamo tutti essere creativi nel cercare soluzioni che ci permettano di superare le difficoltà e rispettare le misure di sicurezza. E quando dico tutti intendo sia noi che amministriamo ma anche chi, come voi, possiede un’attività» ha dichiarato il sindaco Francesco De Pasquale.

Il vicesindaco Martinelli

«Stiamo tutti affrontando una situazione senza precedenti. Anche le casse del Comune stanno risentendo del fermo ma per quel che mi riguarda preferirei chiudere il bilancio in passivo ma riuscire ad aiutare chi sta soffrendo di più questa crisi. Su questi temi ci stiamo confrontando con il governo al quale abbiamo chiesto risorse ma anche flessibilità sui conti» ha aggiunto il vicesindaco Matteo Martinelli

L’assessore Macchiarini

«Da parte nostra c’è massima disponibilità ad accogliere le vostre richieste. Siamo disposti a fare tutto quello che è possibile fare, nel rispetto delle norme e delle regole. Ho apprezzato le vostre parole, perché animate da voglia di fare e da spirito collaborativo. Lo stesso che anima questa amministrazione» ha commentato l’assessore al Commercio Giovanni Macchiarini.

Le misure anti-crisi della Giunta De Pasquale

L’incontro è stata anche l’occasione per fare il punto delle misure “anti-crisi” messe in atto dall’Amministrazione Comunale dall’inizio dell’emergenza e anticipare alcuni provvedimenti su cui si sta lavorando. Riepiloghiamo.

  • Gli uffici stanno valutando la possibilità di ampliare la superficie destinata all’uso di suolo pubblico di bar e ristoranti senza ulteriori esborsi, anche per agevolare il rispetto delle distanze di sicurezza.
  • E’ in corso inoltre una “spending review” settore per settore per individuare tra  i servizi sospesi a causa dell’emergenza eventuali risorse da destinare alle iniziative di sostegno al rilancio del commercio.
  • Il sindaco ha richiesto a Regione e Governo  ulteriori risorse.
  • La cancellazione della Tari relativa all’anno 2020 per le attività economico produttive chiuse, sia per legge che per le conseguenze dell’emergenza Covid.
  • Il 10 aprile è stata deliberata la sospensione dei termini di scadenza dei pagamenti di Tari, Tosap, Icp, Canone e contributo  attività estrattiva, intercorrenti tra il 08/03/2020 e il 30/06/2020. Proroga al 30 settembre dei termini di pagamento prima rata di acconto TARI in scadenza il 31 maggio 2020 del totale delle rate previste nel regolamento IUC, (per le altre rate si rinvia al regolamento TARI in fase di approvazione).
  • proroga al 30 settembre del pagamento della Tosap e dell’ICP.
  • proroga al 31 luglio dei pagamenti spontanei relativi a Canone di Concessione e Contributo di estrazione, le cui scadenze sono comprese tra marzo 2020 e giugno 2020, senza applicazione di sanzioni ed interessi per il tardivo versamento.
  • Sospensione  dei pagamenti delle rate di tutti gli accertamenti e intimazione di pagamento (solleciti) attinenti ai tributi comunali, ai canoni di concessione e a contributi di estrazione, nonché di quelle relative alle ingiunzioni di pagamento scadute/ scadenti fra 08 marzo 2020  e 31 maggio 2020. I pagamenti delle suddette rate slitteranno al 31 luglio  con allungamento della durata del piano.
  • Sospensione dei termini delle attività di liquidazione, accertamento, controllo, riscossione e contenzioso stabilendo e che nessun termine procedimentale o di scadenza procedurale matura dall’8 marzo al 31 maggio 2020; sospensione dei termini di versamento delle cartelle scadenti nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, prevedendo che gli importi sospesi debbano essere effettuati  in  unica  soluzione entro il 30 giugno 2020, salvo eventuali ulteriori proroghe legislative.

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy