COMMENTI, I PENSIERI DELLA DOMENICA DI DON LUIGI

I pensieri della domenica di Don Luigi: la vite vera

«Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla»

«In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato.

Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano.

Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli». (Gv 15, 1-8)

Gesù oggi si definisce la “Vite Vera”, quella che permette a noi che siamo i tralci di portare frutti buoni. E’ un invito forte a rimanere in Lui perché solo così la nostra vita ha senso e trova in Lui la capacità di generare vita a sua volta. Il tralcio che ritiene di fare a meno della vite e si stacca non serve a nessuno, quindi non produce più frutto.

Ogni parola che esce dalla tua bocca è linfa per il nostro vivere e operare, ci fa diventare autentici discepoli consapevoli che è Lui che produce la Vita all’umanità. Non possiamo permetterci di pensare che siano le nostre parole garanzia per il bene comune slegate dalla Tua Volontà. Aiutaci Signore a non manipolare mai la tua Parola secondo il nostro modo di pensare o di vivere, magari giustificando così le nostre scelte.

ALLELUIA, IL SIGNORE E’ VERAMENTE RISORTO!    Il Signore vi Benedica

(Foto: https://pixabay.com/it/photos/uva-viti-vite-vigna-frutti-553463/)