MASSAROSA – Accordo per “Buca delle Fate”

Parco Archeologico “Buca delle Fate”: rinnovato l’accordo con il Centro Commerciale Naturale di Piano di Mommio

Rinnovato l’accordo tra il comune di Massarosa e il Centro Commerciale Naturale di Piano di Mommio per la manutenzione ordinaria e la cura del verde del parco archeologico – naturalistico “Buca delle Fate”.

L’area costituisce un importante percorso naturalistico, della lunghezza totale di circa 800 metri, utilizzato per accedere ad una serie di grotte che sono state oggetto, a partire dagli anni ’60, di un’intensa indagine archeologica, condotta dall’Università degli Studi di Pisa (vedi ad es. pubblicazioni e ricerche a cura del Prof. Gino Fornaciari) con il rinvenimento di strumenti risalenti al paleolitico e sepolture enolitiche. I resti rinvenuti sono conservati presso il Museo Blanc di Viareggio. Le cavità più importanti sono sei e sono denominate Buca di Fondineto, Buca delle Fate Nord e Buca delle Fate Sud, Grotta della Iena e Grotta del Capriolo.

L’associazione effettuerà a sua cura e spese interventi di manutenzione a carico del sentiero, per una fascia di larghezza pari a circa 6 ml (2 ml di sentiero oltre due metri di pertinenza dai due lati dello stesso), tramite eliminazione della vegetazione infestante, eliminazione delle piante pericolose e/cadute mantenimento dei piccoli parapetti in legno e delle scalinature in terra eventualmente presenti; tutte operazioni riconducibili al concetto di manutenzione ordinaria liberamente eseguibili senza autorizzazione o dichiarazione ai sensi del vigente Regolamento Forestale Reg. 48/R 2003.

Il vicesindaco Rosi

“Il progetto di riqualificazione del sistema di grotte, di valorizzazione del sito archeologico e del percorso della Buca delle Fate – dichiara il vicesindaco e assessore alla ricerca fondi Damasco Rosi – nacque nel 2011 grazie al contributo di volontari della frazione di Piano di Mommio poi sviluppato grazie alla sinergia tra comune, altri enti e il Gruppo Archeologico Massarosese. Siamo contenti che prosegua nel tempo, dopo la cittadinanza attiva, questo accordo di gestione dell’area con il CCN di Piano di Mommio, che ringraziamo, a dimostrazione del forte attaccamento che anche i commercianti del paese hanno a questo luogo. Come amministrazione comunale ci siamo mossi e abbiamo ottenuto 30 mila euro dalla Fondazione CaRiLucca per opere di manutenzione straordinaria nel parco archeologico – naturalistico così potremo effettuare lavori per rendere la zona ancora più attrattiva, si spera, anche dal punto di vista turistico e dell’interesse storico e culturale”.

 La sindaca Barsotti

“Massarosa è ricca di bellezze naturalistiche in grado di attrarre persone sul territorio – prosegue la sindaca Simona Barsotti – il nostro impegno deve andare nella direzione della manutenzione, della valorizzazione e dell’aumento dell’offerta per i visitatori. La sinergia con le associazioni, come in questo caso con il CCN Buca delle Fate di Piano di Mommio, è fondamentale. Esperienze lodevoli come queste, un lavoro fianco a fianco tra pubblica amministrazione e cittadini o attività commerciali, vanno promosse, cosa che stiamo cercando di fare anche sotto un’altra forma che è quella del volontariato individuale”.

Il presidente Altemura

“Come associazione – dichiara il presidente del CCN Daniele Altemura – consideriamo questo luogo uno dei punti più attrattivi del nostro territorio quindi abbiamo deciso di prendercene cura senza chiedere in cambio nessun riconoscimento economico. Vogliamo che l’area possa essere fruibile nel migliore dei modi dai turisti e da chi ama frequentarla. Nel frattempo sono in corso i preparativi per la festa che si svolgerà il 25 settembre prossimo e che stiamo organizzando anche con il supporto di altre realtà”.