MASSAROSA – Ordinanza siti rifiuti incendio

Tre siti per la raccolta straordinaria dei rifiuti dell’incendio. Firmata una ordinanza specifica della sindaca Barsotti

La Sindaca di Massarosa Simona Barsotti ha firmato una specifica ordinanza per alcune misure straordinarie ed urgenti che consentano il ricorso temporaneo a speciali forme di gestione dei rifiuti a seguito dell’incendio del mese di luglio.

La sindaca Barsotti

“Tenuto conto della produzione di un grande quantitativo di rifiuti urbani e della difficoltà nella raccolta con il servizio ordinario garantito dal contratto di servizio – spiega la Sindaca Simona Barsotti – si è reso necessario approntare delle misure emergenziali e straordinarie per far fronte alla situazione dei rifiuti dovuti all’incendio mediante sistemi di raccolta e stoccaggio supplementari e alternativi”.

Saranno dunque predisposte nelle località colpite dall’incendio alcune aree di deposito preliminari dei rifiuti, costituite da cassoni scarrabili in acciaio a tenuta stagna dotati di copertura, o in alternativa ove la pavimentazione risulti impermeabile (in cemento o asfalto) dotati di regimazione. In particolare i centri per il deposito preliminare dei rifiuti prodotti dall’incendio saranno tre: uno nel Parcheggio in via Provinciale Canipaletti, località Monte Pitoro, il secondo in località Montigiano presso Parcheggio Belvedere Panoramico e il terzo nel parcheggio nei pressi del Campo Sportivo in via del Porto a Massarosa.

L’assessore Mauro

“I siti di “stoccaggio” saranno organizzati in modo da suddividere i rifiuti raccolti per tipologia, legno, ferro, RAEE, ingombranti, cemento, etc. – spiega l’assessore all’ambiente Francesco Mauro – e potranno essere sorvegliati da personale formato in modo da garantire la corretta fruizione da parte delle sole utenze interessate dall’incendio”.

Possono infatti conferire negli appositi punti così come indicati e nelle modalità specificate soltanto i cittadini che sono stati colpiti dall’incendio, è assolutamente vietato  il conferimento da parte di tutti gli altri. I tre siti di raccolta straordinaria resteranno attivi per quindici giorni e i luoghi saranno ripristinati al termine delle operazioni.

(Foto: https://pixabay.com/it/photos/tronco-d-albero-di-legno-fuoco-1869250/)