Alessandro Gennari, Consigliere Comunale Verona 5Stelle
Operazione Spartito

OPERAZIONE SPARTITO – Verona e Torino

di ALESSANDRO GENNARI consigliere comunale di Verona – Perché ho deciso di rendere pubblico quanto ho visto incrociando i dati

Giovedì 28 maggio 2020 apprendo da Pierluigi Dilengite, cantante lirico professionista nonché attivista M5S già consigliere ministeriale del MIBACT (sotto il ministro Bonisoli) e ad oggi nel Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (con il ministro Catalfo), le indagini in corso a Torino per fatti di  corruzione, concussione e turbativa d’asta che vedono coinvolti l’xx sovrintendente del Teatro Regio William Graziosi e Alessandro Ariosi titolare della agenzia Ariosi Management.

Ariosi Management è un’ agenzia di artisti che vanta una massiccia presenza di suoi assistiti nei cartelloni, appunto del Regio. Il nome rievoca nelle mie recenti memorie la presenza della medesima agenzia tra i fornitori di professionalità artistiche presso Fondazione Arena di Verona. A questo punto mi sono chiesto se esistesse un filo conduttore tra i fatti di Torino e l’Arena di Verona. 

Potendo contare sulle conoscenze professionali di Dilengite, entro in contatto con alcune agenzie. Inoltre, riesco riesco ad interpellare alcuni artisti. 

In breve tempo recupero il numero di ingaggi artistici in Fondazione Arena di Verona divisi per agenzia relativi agli anni 2018-2019-2020-2021. Per l’anno 2018 rilevo una massiccia presenza della Ariosi Management che si attesta su un 30% sul totale ingaggi, seguita da InArt di Saverio Clemente con il 20 % circa. In sostanza, su una ventina di agenzie operanti in Fondazione Arena di Verona, le due citate coprono più della metà dell’intero fabbisogno artistico annuale. Tradotto in numeri significa 116 ingaggi per Ariosi Management, 67 per InArt: su un totale di 386 . Si evince inoltre che il direttore musicale del festival areniano, maestro Daniel Oren, fa capo alla medesima agenzia.  

I numeri del 2019 non sono molto diversi: 100 ingaggi per Ariosi Management. Anno 2020: nelle 11+1 rappresentazioni previste dopo la Pandemia Covid-19, trovo 16 ingaggi per Ariosi, 14/15 per InArt di Saverio Clemente; quando gli artisti che fanno capo ad altre agenzie viaggiano da un minimo di uno ad un massimo di cinque ingaggi. La stagione invernale del Teatro Filarmonico 2020 non ha ancora spettacoli in cartellone tranne una sola rappresentazione sicura in ottobre:  “Ballo in Maschera”, direzione Daniel Oren, regia Leo Nucci entrambi, Ariosi Management. Negli accordi in corso per il 2021 la situazione sembra ripetersi: Ariosi 35 (4 doppio ruolo), In Art 27 (1 doppio ruolo), Silvestri 12 ( tutti comprimari). 

Ritengo, a questo punto, che ci possa essere un sistema analogo a quello torinese anche a Verona: in qualità di consigliere comunale, nonché vicepresidente del Consiglio Comunale per le opposizioni, ho ritenuto doveroso “muovere le acque” a mezzo stampa per tutelare il teatro, ed esercitando il diritto di critica che spetta al mio ruolo istituzionale. Ricordo che il sindaco di Verona è anche presidente del Consiglio di Indirizzo di Fondazione Arena e questo non lo esclude da eventuale attacchi politico amministrativi, giacché la scelta del sovrintendente è vincolata dalle Sue candidature al Ministro. 

Il mio intervento pubblico riceve molto interesse e viene rimbalzato di pagina in pagina anche tra i social network, fino ad arrivare su la Repubblica di Torino.

La sovrintendente Cecilia Gasdia il 12 giugno 2020 rilascia una dichiarazione durante la conferenza stampa di presentazione della rassegna post-pandemia intitolata “Nel cuore della Musica”, sostiene: di concordare gli ingaggi direttamente con gli artisti, di non avere rapporti con le agenzie, di non essere a conoscenza dei fatti di Torino e dell’inchiesta in cui è coinvolta la principale agenzia che opera in Arena, infine sostiene che il rapporto professionale tra l’artista ed il suo agente non la riguarda minimamente. Dubito che la signora Cecilia Gasdia ignori tutto quanto dichiarato.

Sempre pronto a ricevere ogni smentita dagli interessati, ogni lettura che favorisca la verità.


OPERAZIONE SPARTITO tutti gli articoli pubblicati su Toscana Today