AMSI Medici Scrittori Italiani

POESIA – LA SERPE D’ORO 2020, Torino 16 ottobre

La cerimonia di premiazione del concorso nazionale il 16 0ttobre nell’Aula Magna dell’Accademia di Medicina a Torino, ore 15:30

Venerdì 16 ottobre si svolgerà la cerimonia di premiazione del Concorso nazionale La Serpe d’Oro 2020: Aula Magna dell’Accademia di Medicina ore 15:30, via Po 18 Torino. Si aprirà con il saluto del presidente dell’ Accademia di Medicina prof. Giancarlo Isaia, del direttore generale del Centro Pannunzio Italia prof. Pier Franco Quaglieni, e del presidente della Società Dante Alighieri torinese dott. Giovanni Saccani. Il concorso nazionale Poesia Inedita è a cura di Patrizia Valpiani presidente dell’ A.M.S.I. e del Premio, e di GINO ANGELO TORCHIO del direttivo dell’A.M.S.I. e segretario del Premio.

Il programma prevede le letture dell’attore Bruno Pennasso ed un intermezzo musicale di Marco Giordano con il suo sax tenore, presidente dell’ Associazione Culturale Artisti. Verrà presentato in anteprima nazionale il volume antologico dell’Associazione Medici Scrittori Italiani “Radici per volare” a cura di Simone Bandirali e Gino Angelo Torchio (Edizioni dell’ Ariete).

L’AMSI, Associazione Medici Scrittori Italiani è nata da un idea del chirurgo Dogliotti di Torino; realizzata dallo stomatologo Nello Falomo, alla fine del 1951. Ne fecero parte una dozzina o poco più di grandi uomini, medici e scrittori eccelsi: Spallicci, Cherubini, Contini, Ferrari, Clades, Denti di Pirajno, Tumiati, Maccioni. Accanto a questi ben presto si schierarono: Levi, Tobino, Mesirca, Bonaviri, Winspeare, e ancora Ferrario, Bronda, Tedeschi, Rosanigo. Nel 1952 esce il primo numero de “La Serpe”, ideata, creata, diretta da Corrado Tumiati, noto psichiatra e Premio Viareggio per la letteratura 1936 con il libro “I TETTI ROSSI”. Scopo dell’associazione è quello di far conoscere gli scrittori medici italiani, contribuire alla diffusione delle le loro opere.