CRONACA, Pisa

SAN MINIATO – Sconti Tari: replicano gli amministratori

“Misure pensate di concerto con forze politiche e associazioni di categoria per dare respiro alle attività”

“Lo sconto sulla Tari nasce da un percorso partecipato e condiviso con le forze politiche e con le associazioni di categoria, pensato in base all’impatto che il lockdown ha avuto sulle attività, in modo da dare loro un po’ di respiro. Sin dall’inizio, da quando cioè a maggio abbiamo iniziato a valutare le agevolazioni e la loro attuazione, si è sempre e solo parlato di una riduzione sulla parte variabile, suddivisa in base alle categorie economiche, riduzione che, lo vogliamo ricordare, comporta per il Comune un esborso di 211mila euro”.

Il sindaco di San Miniato Simone Giglioli, insieme alla vicesindaco e assessore alle attività produttive Elisa Montanelli e all’assessore al bilancio Gianluca Bertini, respingono le accuse mosse dai vertici di Confcommercio relative agli sconti sulla Tari.

“Non si tratta di misure spot ma di agevolazioni ragionate, votate dal consiglio comunale senza che vi fosse alcun voto contrario, che tengono conto di un panorama, quale quello commerciale ed economico sanminiatese, fatto di realtà diverse e variegate, con esigenze differenti, delle quali, come amministrazione, abbiamo il dovere di tenere conto – spiegano gli amministratori -. Occorre tenere presente che il pagamento delle bollette è stato sospeso e rimandato con la prima scadenza emessa a luglio, che il servizio in questi mesi è stato regolarmente svolto da Geofor e l’Ente ha regolarmente pagato nonostante il lockdown abbia comportato, anche per il Comune, minori entrate. La riduzione sulla parte variabile, anche se comprendiamo che non sia risolutiva per le attività, tuttavia non ha mai ambito a questo: si tratta di un intervento pensato per andare in aiuto alle attività, per il quale abbiamo messo in campo un impegno importante con la copertura del mancato incasso direttamente con soldi provenienti dal bilancio, dopo un confronto lungo ed importante con le forze politiche nelle commissioni consiliari ed in consiglio e negli incontri avuti con le associazioni di categoria, tenendo conto di una differenza importante: le attività che hanno subito un forte rallentamento o un lungo periodo di chiusura, hanno avuto una riduzione maggiore, tuttavia abbiamo cercato di tenere conto, in una situazione del tutto eccezionale ed emergenziale, delle difficoltà di tutte le categorie, con riduzioni più contenute ma diffuse, dal 5% al 35% appunto della parte variabile, alla maggior parte delle attività, con l’intento proprio di dare un segnale a tutto il tessuto economico”.

L’intervento di riduzione della Tari, infatti, è solo uno dei provvedimenti adottati dall’amministrazione e presentati nel pacchetto “San Miniato punto e a capo!”.

“A fine maggio abbiamo presentato un insieme di agevolazioni che impegnava il Comune per 360mila euro di risorse provenienti esclusivamente dal bilancio – spiegano ancora gli amministratori -; di questi la parte più cospicua ha riguardato la Tari con 230mila euro (211mila euro per le utenze non domestiche e 20mila euro per quelle domestiche con lo stanziamento di un fondo da destinare alle famiglie disagiate). Oltre a queste dobbiamo considerare la sospensione della Tosap estesa a tutto l’anno, mentre sull’Imu è stato revocato dello 0,10% l’aumento su fabbricati “D” (capannoni e opifici industriali) e aree edificabili pari a 90mila euro, oltre all’istituzione di un fondo destinato a progetti di rilancio per attività commerciali, esercizi di vicinato e attività economiche, fino all’aver accordato la Ztl in centro e nelle frazioni, sempre con lo scopo di andare incontro alle attività – e concludono -. Gli sforzi messi in campo dall’amministrazione sono importanti, ci auguriamo che in futuro Confcommercio prediliga il confronto alle polemiche, perché da parte nostra ci sono sempre state le intenzioni di adoperarci per essere al fianco delle attività di San Miniato, e ci piacerebbe che Confcommercio collaborasse per arginare il contraccolpo inevitabile del post Covid-19 e cercare di superare insieme questo difficile momento”.

(Fonte: Uff. Stampa Comune di San Miniato)

(Foto: https://pixabay.com/it/illustrations/alimentari-vetrina-negozio-4995727/ )