AGCOM

Sindaco sanzionato per ‘abuso’ elettorale Facebook

Pubblichiamo l’estratto della delibera del Il 16 settembre 2020 dell’Agenzia per le Garanzie nelle Comunicazioni

Pubblichiamo un estratto della delibera N.466/20/Cons del 16 settembre 2020 per violazione dell’art.9 della Legge 22 febbraio 2000 n.28 – Agenzia per le Garanzie nelle Comunicazioni. Di questa materia Toscana Today si è occupata pubblicamente nei giorni scorsi di fronte al caso più eclatante di un sindaco per di più candidato alle elezioni offrendo ampia prova documentata. (AB).


AUTORITA’ – ESTRATTO DELLA DELIBERA N. 466/20/CONS d- ORDINE NEI CONFRONTI DEL COMUNE DI FUCECCHIO (FI) PER LA VIOLAZIONE DELL’ARTICOLO 9 DELLA LEGGE 22 FEBBRAIO 2000, N. 28

“VISTA la nota del 15 settembre 2020 con la quale il Comitato regionale per le comunicazioni della Toscana ha trasmesso le conclusioni istruttorie relative al procedimento avviato… per la presunta violazione dell’art. 9 della legge 22 febbraio 2000, n. 28 da parte del Sindaco del Comune di Fucecchio in relazione alla pubblicazione dal giorno 8 settembre u.s. in poi di alcuni post con indicazione di voto per le prossime elezioni regionali sul profilo Facebook “Alessio Spinelli Sindaco di Fucecchio.

PRESA VISIONE del profilo Facebook “Alessio Spinelli Sindaco di Fucecchio” e del post pubblicato in data 9 settembre 2020 che riporta la seguente frase “Dopo essermi recato a visitare il lavoro di ristrutturazione dell’ambulatorio di Massarella…”.

CONSIDERATO che la Corte Costituzionale, nella sentenza n. 502 del 2000, ha chiarito che il divieto alle amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione durante la campagna elettorale è “proprio finalizzato ad evitare il rischio che le stesse possano fornire, attraverso modalità e contenuti informativi non neutrali sulla portata dei quesiti, una rappresentazione suggestiva, a fini elettorali, dell’amministrazione e dei suoi organi titolari…

CONSIDERATO che i singoli soggetti titolari di cariche pubbliche possono compiere attività di propaganda al di fuori dell’esercizio delle proprie funzioni istituzionali, sempre che, a tal fine, non utilizzino mezzi, risorse, personale e strutture assegnati alle pubbliche amministrazioni per lo svolgimento delle loro competenze, in modo tale da non interferire con l’esercizio delle funzioni istituzionali dell’Ente

RILEVATO che il post pubblicato sul profilo Facebook “Alessio Spinelli Sindaco di Fucecchio” riporta l’indicazione “Sindaco di Fucecchio” e appare, pertanto, riferibile al Sindaco di Fucecchio nella sua veste istituzionale;

RILEVATO che la predetta iniziativa di comunicazione adottata dal Sindaco di Fucecchio ricade nel periodo di applicazione del divieto sancito dal citato articolo 9 con riferimento alla campagna referendaria per il referendum popolare confermativo indetto con D.P.R. del 17 luglio 2020 e alla campagna per le elezioni regionali che si svolgeranno il 20 e 21 settembre 2020;

ORDINA… entro il termine di un giorno dalla notifica del presente provvedimento, di rimuovere dal profilo Facebook del Sindaco “Alessio Spinelli Sindaco di Fucecchio” il post che riporta la seguente frase “Dopo essermi recato a visitare il lavoro di ristrutturazione dell’ambulatorio di Massarella […]”,