Tatjana Rojc, senatrice
Operazione Spartito

TEATRI – Sen. Tatjana Rojc: Ci sono anche i teatri minori

Non c’è solo l’indotto dei grandi teatri, ma anche quello generato da teatri ‘minori’ che si tende a dimenticare o sottovalutare

Non dimentichiamo che in Italia ci sono anche i teatri minori. E’ stato l’invito pressante rivolto al governo dalla senatrice triestina Tatiana Rojc durante le commissioni riunite Bilancio e Finanze-Tesoro. La Rojc, critica letteraria e scrittrice, è stata eletta nelle file del Partito Democratico, membro della Delegazione parlamentare italiana presso l’Assemblea del Consiglio d’Europa.

Nell’ambito dell’esame del Dl RISTORI, la senatrice Rojc ha sottolineato la necessità di non dimenticare i tantissimi lavoratori dello spettacolo, soprattutto musicisti e artisti lirici, “che hanno alle spalle decenni di studio, una grandissima preparazione e spesso sono costretti al precariato. Non tutti sono facoltosi come i grandi nomi della lirica. Sono le masse dei lavoratori dello spettacolo meno noti a permettere ai teatri e alle sale concerto di alzare il sipario. E non c’è solo l’indotto di enti come l’Arena o la Scala ma anche quello generato da teatri ‘minori’ che si tende a dimenticare o sottovalutare. La realtà che ci viene descritta in queste audizioni ci convince a sostenere il reddito dei lavoratori dello spettacolo e anche a coinvolgere le Fondazioni lirico-sinfoniche”.