Home LA PERLA DEL TIRRENO - di Gian Carlo Iannella VIAREGGIO 2020. Sarà un confronto tra fotografi più che di programmi

VIAREGGIO 2020. Sarà un confronto tra fotografi più che di programmi

by Gian Carlo Iannella

Tagliato il nastro di partenza delle elezioni 2020.

Ormai ci siamo : il Pd viareggino ha ufficializzato la scelta di Sandro Bonaceto. Poche ore dopo il sindaco ha svelato la sede del suo comitato elettorale. Oddio, più che una sede sembra la filiale di una banca:  tutta intorno a lui. Come sempre. Colori e dimensioni sobrie. Pannelli con la scritta DEL GHINGARO visibili da Pedona. In attesa della decisione di Lega e Fratelli d’Italia, il centrodestra viareggino si appresta quindi a schierare due giovanotti molto più simili di quanto si vorrebbe far credere. 


I soliti beninformati parlano di un sindaco piuttosto preoccupato non tanto sotto il profilo politico-amministrativo, quanto sul versante estetico. Sandro Bonaceto appare molto, troppo fotogenico. Brizzolato, sguardo Killer quietamente appare somigliante a Marco Tronchetti Provera. Sempre elegantissimo e munito di orologio costoso bene in vista sembra la fotocopia più alta di Giorgione nostro. Ed è questo il vero problema. 

Come sappiamo il sindaco è stato tempo fa designato il primo cittadino più elegante d’Italia. Sappiamo che ha un sarto personale, che predilige un outfit elegante ma sportivo, che si concede una goccia di profumo al mattino, che ha un barbiere personale che gli cura la chioma con un taglio sbarazzino e sciupafemmine. Di Bonaceto sappiamo ancora poco se non che, pare, sia agevolmente passato da posizioni di “sinistra” persino estrema, ai vertici di Confindustria toscana: struttura che, come tutti sappiamo, ha come primario obiettivo la tutela e la difesa dei lavoratori.

I due, dicono le malelingue, si somiglierebbero anche caratterialmente. Tuttavia il problema è e resta l’altezza. Cosa dovrà inventarsi la fotografa personale del sindaco per non farlo apparire troppo basso quando i due parteciperanno ai dibattiti e dovranno stringersi la mano? Come sappiamo, il nostro è il sindaco più fotografato d’Italia e forse d’Europa. Mentre Berlusconi girava e gira tuttora con la truccatrice al seguito, Giorgione nostro è seguito come un’ombra, dovunque vada, dalla fotografa personale. In questi lunghi cinque anni lo abbiamo visto sul campo da golf, mentre viaggia in treno, mentre è in accappatoio, mentre si rilassa, mentre cammina sul molo con gli occhiali da matrix , mentre guarda l’orizzonte, mentre entra trionfante alla Leopolda come se fosse lui il leader di Italia Viva, in famiglia, a pranzo, a cena, a colazione, mentre guarda nei sacchetti della monnezza, insieme a Jovanotti, a Gloria Gaynor, a Signorini, etc.

Insomma ovunque. La foto più autorevole, comunque, è quella davanti ai quadri. La posa è sempre la stessa, naturalissima, presa all’improvviso senza alcuna preparazione: braccia conserte, mano destra poggiata sul mento con occhiali d’ordinanza mentre valuta valore e qualità del dipinto. Tutto molto bello e voglio vedere se Bonaceto saprà fare di meglio. Difficile. Tuttavia, se è il Sandro confindustriale è più alto cosa potrà fare la fotografa? Le solite voci di dentro parlano di scelte audaci: scarpe con tacco interno, photoshop di Bonaceto accorciato digitalmente, allungamento digitale del sindaco etc. Insomma sarà una partita tutta da giocare soprattutto sul piano dell’outfit.


Per il resto, tra il nuovo che si è rivelato vecchissimo e il vecchio che rivendica di esserlo accompagnandosi gioiosamente agli antichi protagonisti dei disastri contabili, può darsi che non ci sia né ci sarà molta differenza. Ai POST , come sempre, l’ardua sentenza.  

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy