Home Versilia 5Stelle accusano Toscana Today, ma non rispondono

5Stelle accusano Toscana Today, ma non rispondono

by redazionetoscanatoday

ELEZIONI VIAREGGIO – Il Movimento Cinque Stelle replica all’articolo di questa mattina del direttore Toscana Today

L’articolo di questa mattina sull’espulsione del consigliere comunale Anna Maria Pacilio dal Movimento Cinque Stelle non è piaciuto ai grillini. I toni usati sulle pagine Facebook sono stati quelli veraci tipici dei Cinque Stelle: non corrispondono al nostro stile, ma ci rallegriamo perché i Cinque Stelle a voce bassa, come quelli adesso al Governo nazionale, non ci piacciono. Anche se, francamente, abbiamo notato un eccesso innegabile di livori personali, tutti a loro interno, che francamente si addicono più al patibolo che alla libera espressione delle opinioni e delle critiche. Il nostro direttore ha risposto ai commenti Facebook, in via eccezionale astenendosi sempre secondo la regola che ciascuno è libero di esprimere le proprie opinioni e soprattutto quelle diverse dalla nostre, dichiarando di essere pronti naturalmente a pubblicare il punto di vista ufficiale del Movimento. Ciò che, appunto, facciamo.

I peccati, riassumendo, sarebbero due. Il primo: di avere distorto la verità sull’espulsione di Anna Maria Pacilio dal Movimento; il secondo: che non è vero che i Cinque Stelle a Viareggio sostengono il Sindaco Uscente e il PD.

L’espulsione della Pacilio. Sintetizziamo: noi abbiamo scritto che la Pacilio è stata espulsa perché era contro l’alleanza con il PD/ItaliaViva/Patto del Pattume, ma anche che eravamo curiosi di conoscere le esatte motivazioni ufficiali, che avemmo pubblicato appena qualcuno le avesse rese pubbliche. Vogliamo pensare che in un partito democratico quando viene espulso un iscritto, e qui si tratta di un consigliere comunale, ci sarà pure un pezzo di carta che gli comunica eccetera eccetera insieme al motivo. Il comunicato che abbia ricevuto alle ore 15.37 (del quale riportiamo sotto la ricezione email) non contiene nessuna spiegazione ufficiale dell’espulsione.

Per cui, saremo dei bischeri o non professionisti come ci hanno definito i Cinque Stelle, ma siamo costretti a ripetere la domanda, e non per noi ma per trasparenza verso i cittadini di Viareggio: quale è stata la motivazione ufficiale da Roma dell’espulsione di Anna Maria Pacilio?

L’alleanza con il PD/Italia Viva/Sindaco Uscente. Nella replica che abbiamo ricevuto nulla si dice se il Movimento Cinque Stelle appoggerà o meno l’Alleanza del Pattume. Per cui, visto che siamo stati tirati per i capelli, ripetiamo la domanda: il Movimento Cinque Stelle candiderà un proprio sindaco sì o no? Sostiene il Sindaco Uscente sì o no?

In entrambi i casi, le domande non ci sembrano molto difficili. La filippica del comunicato tutta interna al Movimento, crediamo che sia un astio che agli elettori poco interessa. Un ultimo particolare: poiché siamo stati accusati di non informarci prima di scrivere, abbiamo cercato su Facebook del Movimento CinqueStelle di Viareggio e questo è il risultato :

Il comunicato integrale del Movimento Cinque Stelle di Viareggio

Ci scusiamo con i colleghi che vengono chiamati in causa nel comunicato, ma abbiamo deciso di pubblicarlo integralmente per una completa informazione dei lettori, e perché a noi piacciono i fatti. (matilde torre)


CS Movimento 5 Stelle Viareggio del 21 luglio 2020: “Il Movimento 5 Stelle Viareggio risponde ad Annamaria Pacilio”

Abbiamo letto con stupore le dichiarazioni a mezzo stampa di Annamaria Pacilio (ex consigliere comunale per il M5S al Comune di Viareggio) rilasciate a Versiliatoday.it:
https://www.versiliatoday.it/…/pacilio-risponde-ai-grillin…/
La Pacilio, dunque, ha ammesso di essere l’Amministratrice della Pagina
https://www.facebook.com/Viareggio5Stelle
trasformata in
https://www.facebook.com/SpazioLiberoViareggio
e del Gruppo
https://www.facebook.com/groups/M5SViareggio
trasformato in qualcos’altro (Spazio Libero Viareggio) con lo stesso URL!!! (incredibile…)
e che fino a pochi giorni fa erano del Movimento 5 Stelle Viareggio.

Ecco la magica trasformazione, immortalata in un nostro semplice e chiaro screenshot:
IL PRIMA ED IL DOPO DELLA PAGINA FACEBOOK:
“IMMAGINE 1 DEL POST”
Con le Informazioni della Pagina (oggi modificate) contenente il nome ”Movimento 5 Stelle” in bella vista per diversi giorni, ingenerando negli utenti sconcerto e confusione:
“IMMAGINE 2 DEL POST”

Ringraziamo la Sig.ra Pacilio per l’informazione data, perché in questo modo ha messo la firma a quello che riteniamo un reato.
Nell’articolo, inoltre, ha anche confermato che queste pagine sono nate nel “lontano 2012 sotto il Marchio di Beppe Grillo” ma poi ha dimenticato di dire che fino a pochi giorni fa, in bella vista, erano presenti il simbolo ed il nome del Movimento 5 Stelle (in continuità con la trasformazione avuta dal M5S da Beppe Grillo al M5S, ilBlogdelleStelle, con l’attuale nuovo Statuto). Se le pagine non fossero state del Movimento 5 Stelle, mai e poi mai la suddetta avrebbe potuto inserire simbolo e nome in quelle pagine social.
E dimentica anche di dire che lo stesso giorno in cui la lista con candidato sindaco Roberto Baccelli è stata accreditata, in quel preciso momento tale lista era autorizzata ad usare il simbolo ed il nome del Movimento 5 Stelle (come chiaramente indicato nel regolamento del M5S, che probabilmente poco conosce).
Inoltre, dimentica di dire che un secondo dopo essere stata espulsa, la stessa ha perso ogni diritto di utilizzo del simbolo, del nome e di ogni cosa ad essi collegati, comprese la pagina Facebook ed il Gruppo che dovevano essere immediatamente riconsegnati nella piena disponibilità del Movimento 5 Stelle Viareggio.
Chiunque abbia usato, senza averne diritto tali pagine social (oggi sappiamo essere sicuramente la Pacilio, ma probabilmente il reato è stato compiuto anche da altri) e non le ha riconsegnate, ha commesso un reato e sarà oggetto di indagini da parte della Procura della Repubblica.
Ci permettiamo di fare un piccolo esempio (ma non siamo certi verrà compreso da chi ha compiuto tali atti) e per farlo tiriamo in ballo proprio la testata giornalistica Versilia Today, dove la Pacilio ha rilasciato la sua dichiarazione:
Versilia Today avrà sicuramente un suo Direttore e sicuramente lo stesso (per nome e per conto di Versilia Today) è amministratore delle pagine social della testata giornalistica. Ipotizziamo che allo stesso Direttore arrivi una lettera di licenziamento. E sempre ipotizziamo che il giorno dopo, lo stesso Direttore decida non solo di NON riconsegnare le credenziali di accesso di queste pagine a chi ha i diritti della testata giornalistica, ma di punto in bianco decida di trasformare queste pagine in altra cosa (sempre controllata dallo stesso Direttore). Ed immaginate se questo Direttore diventasse contestualmente Responsabile di una diretta concorrente di Versilia Today… Secondo Voi, questo comportamento, queste azioni, non avrebbero un rilievo penale? Questa azione non sarebbe un reato?
Chi ha messo “mi piace” a quelle pagine (del Movimento 5 Stelle) e si ritrova ora una “pagina di centrodestra” (aaahhh… abbiamo anche scoperto che la Pacilio “ora” appoggia il centrodestra con una propria lista civica, creata lo stesso giorno del ratto delle pagine social), cosa può pensare? Non si sente improvvisamente disorientato e, perché no, truffato? E il danno procurato al M5S Viareggio come può essere risarcito?
Non esiste altra verità se non quella racchiusa in questa semplice parola: “REATO” ed è ora che la stessa passi solo ai legali.
Da questo momento in poi non parleremo più del passato, lavoreremo solo alla “proposta” e ci rivolgeremo a tutti i cittadini liberi da “lacci e lacciuoli”, per poter realizzare il BENE COMUNE. Penseremo solo al FUTURO, un FUTURO LIBERO.
In alto i cuori!
MOVIMENTO 5 STELLE VIAREGGIO

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy