Home IL VASO DI PANDORA - di Beatrice Bardelli Medici cubani, un’altra squadra in Piemonte (VIDEO)

Medici cubani, un’altra squadra in Piemonte (VIDEO)

by Beatrice Bardelli
L'arrico dei medici cubani a Torino

Hits: 1

Cuba ha accolto la richiesta del presidente Cirio. Quando l’intelligenza supera i confini, anche se i media italiani ne parlano malvolentieri

Cuba per l'Italia

QUI CUBA. Mentre continua il black out mediatico su quello che stanno facendo i medici cubani a Crema, in Lombardia, arriva inaspettata una notizia che rivela indirettamente il non rivelato.

La notizia: stamani all’aeroporto di Torino Caselle

Stamani, 13 aprile 2020, giorno di Pasquetta, alle ore 9.30, all’aeroporto di Torino Caselle è atterrato un Boeing 767 della compagnia Blue Panorama da cui sono scesi 38 operatori sanitari cubani inviati in Italia dal Ministero della Salute di Cuba che ha accolto l’appello lanciato dal presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, tramite l’Ambasciata di Cuba. Si tratta della seconda Brigada del Contingente Internazionale “Henry Reeve”, composta da 21 medici, 16 infermieri ed un coordinatore logistico che opereranno gratuitamente nella nuova area sanitaria in fase di allestimento alle OGR (Officine Grandi Riparazioni) di Torino fino a quando l’emergenza lo renderà necessario.

L’operato a Crema dei medici cubani

Credo che lo si possa intuire facilmente. Non importa avere notizie direttamente da Crema, perché è evidente che il presidente della Regione Piemonte non si sarebbe mosso ufficialmente per far intervenire la Brigada cubana (ormai famosa in tutto il mondo per essere riuscita a debellare virus terribili come l’Ebola in Africa – Sierra Leone-Guinea-Liberia – nel 2014, ed aver aiutato il governo cinese a contenere l’epidemia di Covid-19 utilizzando l’Interferone cubano Alpha 2B) se non avesse avuto notizie positive sull’operato dei medici cubani a Crema.

La lettera di Italia-Cuba al ministro Speranza

L’8 marzo scorso, l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba (a nome della sua presidente, Irma Dioli) aveva inviato una lettera al ministro della Salute, Roberto Speranza, (https://italiacuba.it/2020/03/08/lettera-aperta-al-ministro-della-salute-roberto-speranza-su-possibile-uso-medicina-cubana-contro-il-covid-19/) per informarlo della “disponibilità di un farmaco prodotto a Cuba che si è reso utile per affrontare l’epidemia del nuovo coranavirus Covid-19 (si tratta dell’interferone cubano alpha 2B -IFRrec adottato da gennaio dalle autorità sanitarie cinesi insieme ad altri farmaci), chiedendogli di verificare e prendere in considerazione la sua importazione in Italia; di promuovere un accordo con le autorità cubane per la collaborazione di medici e infermieri nelle strutture ospedaliere italiane-

L’arrivo della seconda Brigada medica cubana

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, riceve i medici cubani
Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, riceve i mIl presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, riceve i medici cubaniedici cubani

Il  22 marzo è arrivata in Italia la prima Brigada medica destinata all’ospedale da campo di Crema, in Lombardia, ed oggi, a distanza di 22 giorni, è arrivata la seconda Brigada medica destinata a Torino. Ieri, 12 aprile, Pasqua, l’Associazione Italia-Cuba ha pubblicato sul suo sito un breve comunicato (https://italiacuba.it/2020/04/12/una-seconda-brigata-medica-cubana-in-arrivo-in-italia/) nel quale si annunciava l’arrivo di nuovi medici ed infermieri cubani: “Ringraziamo Cuba, il suo governo e il suo popolo per questo grande gesto di solidarietà, umanità e altruismo”.

Oggi, 13 aprile, sul sito dell’Associazione sono state pubblicate le foto dell’arrivo in Italia della seconda Brigada “Henry Reeve” accompagnate da un breve comunicato di “Benvenuto” https://italiacuba.it/2020/04/13/benvenuta-in-italia-la-seconda-brigata-medica-cubana-grazie-cuba/) siglato da due hashtag diventati ormai virali: #CubaSalvaVidas e #SolidaridadSalvaVida.

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio

In carica dal 6 giugno 2019, Alberto Cirio, non è né un politico del PD né tantomeno un comunista. Figlio di agricoltori e laureato in Giurisprudenza, Cirio è entrato attivamente in politica nel 1995 nelle liste della Lega Nord. Prima vicesindaco e consigliere comunale di Alba, quindi consigliere regionale della Regione Piemonte è passato poi dalla Lega Nord a Forza Italia e al Popolo della Libertà. Candidato il 29 marzo 2019, da Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia alle regionali piemontesi, il  26 maggio 2019 è stato eletto governatore del Piemonte con il 49,86% dei voti, prevalendo sul presidente uscente Sergio Chiamparino.

Essendo un uomo di destra, è ancora più importante quello che ha deciso di fare come presidente di una regione, il Piemonte, una delle tre Regioni italiane più falcidiate dall’epidemia del Coronavirus insieme alla Lombardia ed all’Emilia-Romagna.

Complimenti, presidente Cirio!

Ecco quello che ha dichiarato Cirio al giornale La Guida.it, pubblicato sul sito dell’Associazione Italia Cuba (https://italiacuba.it/2020/04/11/un-team-di-medici-e-infermieri-cubani-cura-il-covid-19-in-piemonte/):

Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte

“La nostra riconoscenza va anzitutto a Cuba e agli operatori sanitari che hanno accettato di aiutare il nostro territorio in un momento così difficile. Desidero ringraziare la Farnesina, il ministro della Salute Speranza e la Protezione civile nazionale per aver appoggiato la nostra richiesta, ma anche l’ambasciatore Jose Carlos Rodriguez Ruiz e il consigliere regionale Marco Grimaldi che insieme all’Aicec, l’Agenzia per l’interscambio culturale ed economico con Cuba, ci hanno supportato nei contatti con il governo cubano accanto al nostro Settore Affari Internazionali. Essere da subito presenti come ‘sistema Italia’ nella sua completezza è stato un elemento di forza”.

Nello stesso articolo, a firma di Fabrizio Brignone, si legge:

“L’organizzazione e i costi del viaggio sono stati sostenuti dal gruppo Lavazza e altri privati, che hanno noleggiato un Boeing 767 della compagnia Blue Panorama che, nel pomeriggio di oggi (sabato 11 aprile) decolla da Malpensa verso Cuba, con rientro a Torino previsto per lunedì”.

W l’informazione LIBERA!

Avete letto bene, i ringraziamenti del presidente di Destra della Regione Piemonte? Mi chiedo, come giornalista free lance indipendente ma sempre più partigiana in senso gramsciano, ovvero sempre più schierata dalla parte della VERITA’ storica, perché sui media cartacei, online e radiotelevisivi non hanno dato spazio ed importanza a queste trattative politiche?

(foto e video: Regione Piemonte – https://www.regione.piemonte.it/web/pinforma/notizie/cuba-aiuto-al-piemonte-una-squadra-specializzata-emergenze ) – Si ringrazia per la concessione del materiale media l’Associazione Italia-Cuba)

You may also like

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy